A+ A A-
 

Vox Lvciferi, quale sarà il prossimo passo? Vox Lvciferi, quale sarà il prossimo passo? Hot

Vox Lvciferi, quale sarà il prossimo passo?

recensioni

titolo
Ov Lacerated Soil
etichetta
Self produced
Anno

Tracklist:
1. Enthralled by the Dark
2. Serpents Call (Devourer)
3. Scalpel of Truth

Lineup:
Osgilliath: everything

opinioni autore

 
Vox Lvciferi, quale sarà il prossimo passo? 2018-03-11 16:50:42 Rob M
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Rob M    11 Marzo, 2018
Ultimo aggiornamento: 12 Marzo, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Era parecchio che non mi capitava di sentire un lavoro simile a questo "Ov Lacerated Soil" della one man band Vox Lvciferi, almeno quindici anni. Il sound del progetto svedese è ben ancorato a ciò che parecchie persone tiravan fuori verso i primi del 2000, con una drum machine minimale e ripetitiva ed un riffing ferale a cui voci gracchianti fan da contorno. In stile Mutiilation classe "Majestas Leprosus" e Reverence "Winds Of North", il polistrumentista Osgilliath ci trascina a capo fitto in quel mondo black metal che puzza di muffa e satanismo acido. Tra cori maledetti e musiche evocative, Vox Lvciferi si fa avanti con un EP che non è affatto male, se non leggermente fuori dal tempo. Brani come l'opener "Enthralled By The Dark" and "Serpents Call (Devourer)" son tanto stereotipati, quanto avvincenti nella loro semplicità. Sopratutto in questa seconda traccia le idee son più che valide per la proposta in sé e questo "Ov Lacerated Soil" risulta esser così un ascolto piacevole che, per quanto poco innovativo, è comunque all'altezza delle aspettative.
La conclusiva "Scalpel Of Truth" mette il sigillo su un EP che possibilmente non vedrà mai la luce del sole se non su internet. Un bene o un male lo lascio decidere a voi. Spero solo che questo progetto non sparisca nella marea nera dell'underground ed abbia invece la voglia di crescere e migliorarsi, nei limiti delle scelte stilistiche che lo caratterizzano.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I venezuelani Demise ed un album che è una continua mattonata allo stomaco
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Primo album per i romeni Vorus, che confermano la prova sufficiente del demo d'esordio
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo 9 anni di silenzio gli Unanimated tornano "solo" con un breve EP
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Veloce e violento il debutto degli svedesi Crawl: un disco che non fa prigionieri
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Si respira un'aria di freschezza all'ascolto di questo debutto degli Ignore The Sign
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Il debut del progetto On My Command non ha una produzione all'altezza
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il buon debut album dei Neophobia
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Expiatoria non convincono
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ma di preciso, cos'è che vogliono proporre gli americani Homerik?
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
:Inferno 9:, un debutto "black metal" italiano impressionante!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i Gates of Doom un EP che affronta la nascita romana delle loro terre
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla