A+ A A-
 

L'album più generico che abbia mai ascoltato: "Make Them Bleed" dei Terror Universal L'album più generico che abbia mai ascoltato: "Make Them Bleed" dei Terror Universal

L'album più generico che abbia mai ascoltato: "Make Them Bleed" dei Terror Universal

recensioni

titolo
Make Them Bleed
etichetta
Minus Head Records
Anno
Line Up:
Plague – vocals
Thrax – guitars
Salvadore Dominguez - Bass
Dave Chavarri – drums
 
Tracklist:
1. Passage Of Pain
2. Welcome To Hell
3. Spines (feat. John Moyer)
4. Make Them Bleed
5. Through The Mirrors
6. Dig You A Hole
7. Dead On Arrival (feat. Tony Campos)
8. Into Darkness
9. Your Time Has Come
10. Piece By Piece

opinioni autore

 
L'album più generico che abbia mai ascoltato: "Make Them Bleed" dei Terror Universal 2018-03-12 11:19:50 Graziano
voto 
 
2.5
Opinione inserita da Graziano    12 Marzo, 2018
Ultimo aggiornamento: 12 Marzo, 2018
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Per chi legge di solito le mie recensioni, sa che non sono mai cattivo ma cerco di essere costruttivo perché, suonando, so come ci si sente a ricevere critiche negative e prive di senso. Ho cercato dunque di metabolizzare al meglio questo disco, ma ahimè dopo ripetuti ascolti non posso che decretare questo "Make Them Bleed" una pernacchia ben pubblicizzata nel mondo metal. Perchè? Il gruppo è composto da ex membri e collaboratori di varie formazioni molto più famose e vincenti come Ill Niño, Machine Head, Soulfly, Upon a Burning Body (anche membri dei Disturbed e Fear Factory hanno partecipato in aggiunta a questo lavoro). Molti di questi gruppi sono il mio ascolto quotidiano, nonché una mia fonte di ispirazione per ciò che provo a fare, quindi, ribadendo il massimo rispetto per i membri delle formazioni citate, non posso che criticare aspramente questo lavoro, il che non significa che il progetto non abbia potenziale, anzi si tratta di musicisti navigati e ben preparati, ma un gruppo non si può promuovere utilizzando solamente il fatto che gli ex membri vengano da formazioni più rinomate e abbiano quindi già la strada spianata sotto certi versi (rispetto a dei signor nessuno ovvio).
Dopo un singolo e un EP tutto sommato godibili, quello che si respira in questo full length è noia totale, troppe composizioni fotocopia, troppe canzoni sul già sentito e senza personalità, mi duole dirlo ma "carta canta". Ciò non vuol dire che le potenzialità di questo gruppo siano minime, c'è bisogno di uscire dagli anni '90 e fare qualche sforzo in più, le capacità le hanno ed anche tantissime, quindi perché confezionare un prodotto del genere? Non lo capisco. Diciamo che il mezzo punto in più è per l'ottimo lavoro di produzione svolto, nonostante la bassa qualità del lavoro artistico. La produzione è eccellente e, devo dire la verità, la scelta dei suoni è anch'essa di livello, peccato appunto per la proposta musicale non altrettanto valida. Le canzoni sono anche belle e piene di energia, ma sinceramente mi aspettavo qualcosa in più dato l'hype che webzines e social media avevano dato al disco. Sicuramente non un pessimo lavoro, ma comunque per persone di questo calibro, c'è da aspettarsi di più.
Quindi nonostante un bel lavoro prodotto, delle belle idee, c'è troppo di già sentito motivo per cui "Make Them Bleed" arriva appena alla sufficienza per i suddetti motivi. La title-track, devo dire, mi ha divertito, avendo anche quella componente djentosa che sta andando tanto di moda.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Beggars: si può ancora suonare classic hard rock e stoner!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I DeVicious hanno molto da dire nel panorama melodic hard rock!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Radio Sun la solita dose esagerata di melodia che ben presto stanca
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Elbow Deep, Mentors ed il politicamente scorretto
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Il debut del progetto On My Command non ha una produzione all'altezza
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il buon debut album dei Neophobia
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Expiatoria non convincono
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ma di preciso, cos'è che vogliono proporre gli americani Homerik?
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
:Inferno 9:, un debutto "black metal" italiano impressionante!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i Gates of Doom un EP che affronta la nascita romana delle loro terre
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla