A+ A A-
 

Widow's Peak: Technical Death band canadese dal buon futuro assicurato Widow's Peak: Technical Death band canadese dal buon futuro assicurato Hot

Widow's Peak: Technical Death band canadese dal buon futuro assicurato

recensioni

titolo
Graceless
etichetta
Autoproduzione
Anno

LINE UP: 
Matt Yeomans - vocals 
Chris McCrimmon - guitars 
Scott Cressman - guitars, vocals 
Mike Jones - bass, vocals 
Patricio Cereceda Paulsen - drums 

TRACKLIST: 
1. Debt Collector [03:47] 
2. CBT [03:47] 
3. Overseer [02:02] 
4. Headless [02:58] 
5. Mother Misery [03:34] 
6. Graceless [03:25] 

Running time: 19:33 

opinioni autore

 
Widow's Peak: Technical Death band canadese dal buon futuro assicurato 2018-05-22 15:03:33 Daniele Ogre
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    22 Mag, 2018
Ultimo aggiornamento: 24 Mag, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Debuttano con questo EP i canadesi Widow's Peak, band formatasi nel 2016 e che, a differenza di molte altre, dalla propria nascita ha visto la formazione ancora immutata. Forte di questi due anni di lavoro, il quintetto di Calgary ha realizzato con questo "Graceless" un lavoro decisamente interessante, seppur con una durata estremamente esigua.

"Graceless" infatti dura meno di 20 minuti, in cui i nostri riescono però a mettere sul piatto tutta la perizia tecnica e la maturità di scrittura possibile. Lontani da quello che sta divenendo un sound "classico" per le lande canadesi (il Prog Death di gruppi quali Beyond Creation), con questo loro primo EP i Widow's Peak dimostrano di essere "materiale da Unique Leader", per via del loro Technical Death che molto si confà ad una buona fetta delle uscite della label americana. Ascoltando i sei brani che compongono "Graceless", possono infatti venire in mente gruppi come Hideous Divinity e, soprattutto, Bloodtruth: un mix di tecnica eccelsa, sound furioso e potente e delle vocals granitiche e cavernose che perfettamente s'integrano con l'ottimo comparto strumentale. Ed a proposito di quest'ultimo, decisamente degni di nota tanto gli intrecci chitarristici della coppia McCrimmon/Cressman, quanto l'imponente sezione ritmica di Jones (basso) e Paulsen (batteria).

Sinceramente, non mi stupirei se al momento del primo lavoro su lunga distanza si ritrovasse i Widow's Peak sotto il marchio della Unique Leader. O se non proprio quella, in qualcuna delle grandi etichette che trattano esclusivamente Death, con un occhio di riguardo soprattutto alla sfera Technical. Con "Graceless" i Widow's Peak mostrano un biglietto da visita di tutto rispetto, cosa che mi fa credere che la prima label che avrà modo di metterli sotto contratto avrà fatto un gran bel colpo.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I Gama Bomb, alfieri dello speed metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Orion's Reign, ci sono voluti 10 anni per realizzare un capolavoro!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Terzo giro, terzo centro per l'hard rock frizzante dei Be The Wolf
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Album di debutto per gli Outer Heaven, tra Doom/Death e Hardcore
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un debutto tutto sommato discreto per gli svedesi Cursum Bellum
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Il primo lavoro dei Cernunnos è ancora acerbo
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Molto interessante il debut dei Beriedir
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Massive Scar Era, ci sono diverse cose da rivedere
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un debutto frizzante per gli HighSpeedDirt
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla