A+ A A-
 

Quando il rock si dimostra colto: nuovo disco per gli Impure Wilhelmina Quando il rock si dimostra colto: nuovo disco per gli Impure Wilhelmina

Quando il rock si dimostra colto: nuovo disco per gli Impure Wilhelmina

recensioni

titolo
Radiation
etichetta
Season Of Mist
Anno

1. Great Falls beyond Death 
2. Sacred Fire 
3. Child 
4. Torn 
5. We Need a New Sun 
6. Meaningless Memories 
7. Bones and Heart 
8. By Ravens and Flies 
9. Murderers 
10. Race with You 

opinioni autore

 
Quando il rock si dimostra colto: nuovo disco per gli Impure Wilhelmina 2018-06-11 08:58:53 ENZO PRENOTTO
voto 
 
3.5
Opinione inserita da ENZO PRENOTTO    11 Giugno, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Più di vent’anni sono passati dalla fondazione degli svizzeri Impure Wilhelmina e tanti sono stati i cambi di formazione che però ha sempre ruotato attorno al mastermind Michael Schindl. Il tempo non ha mai indebolito la band da Ginevra, che torna in pista con il recente disco Radiation, targato 2017. Sempre rimasti in bilico tra il rock ed il metal, il gruppo ha in qualche modo trovato la quadratura del cerchio cercando di evolvere il proprio sound ma senza snaturarlo.

Grazie da una produzione/mixing il quartetto presenta una corposa miscela di tracce in primis dalle tinte malinconiche e cupe dove comunque ogni sfumatura emerge limpida e cristallina. Il più che buono lavoro alla chitarra fa emergere una musica variegata seppur legata a certi stilemi mentre la sezione ritmica fa il suo onesto lavoro, peccato che però non proponga qualcosa di più. Tracce come “Great Falls Beyond Death” (dallo sfizioso retrogusto pop) o “Bones and Heart” (che contiene tocchi alla Alcest) la dicono lunga sulla qualità compositiva che dimostra quanto ai musicisti interessi proporre brani equilibrati ed emozionali. Il tasso emozionale è sicuramente su livelli alti e lo dimostrano episodi come l’intensa e passionale “Meaningless Memories” che grazie alle linee vocali ben costruite assume un’importanza non indifferente. La voce ha un ruolo spesso importante e se nelle parti in pulito fa la parte del leone (si ascoltino la post-rock oriented “Child” o la dinamica “We Need a New Sun” dispersa tra parti sognanti ed apocalittiche) ciò si può affermare anche per quanto riguarda le sezioni più violente ed elaborate come la violenta ed aggressiva “Murderers”. Va segnalata anche “Torn” che contiene un bel mix di classico e moderno con spruzzate gothic rock ed accelerazioni al limite del black metal.

Un disco bello, vario e contenente tutte le caratteristiche per farsi ascoltare parecchie volte per coglierne ogni aspetto contenuto al suo interno. Album ben suonato e che dovrebbe essere preso di esempio per tutte le giovani band. Ottimo!

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Kalmah: Tutto secondo copione ma a noi va benissimo così
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con "Exiler" i Construct of Lethe realizzano un lavoro monolitico
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il symphonic/melodic metal inspirato di casa Sommerville
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Elvellon, cresciuti a pane e Nightwish
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli austriaci Richthammer un disco senza infamia e senza lode
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"Stardust", un malinconico urlo disperato dai belgi Soul Dissolution
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dissonante, straniante ed "esotica" la proposta dei Dischordia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Immortal Sÿnn hanno bisogno di scegliere una strada da percorrere
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rites Of Sedition, mai giudicare un libro dalla copertina..
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un lavoro strumentale fin troppo prolisso per Carmelo Caltagirone
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ep che si concentra soprattutto su alcune cover per Parrys Hyde
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla