A+ A A-
 

Altro disco valido per i Crystal Tears che rimangono però ancora distanti dalla consacrazione Altro disco valido per i Crystal Tears che rimangono però ancora distanti dalla consacrazione

Altro disco valido per i Crystal Tears che rimangono però ancora distanti dalla consacrazione

recensioni

titolo
Decadence Deluxe
etichetta
Pride & Joy Music
Anno

Track list: 1. Evil Vs. Evil, 2. Blindead, 3. Heart Of A Lion, 4. Where Angels Die, 5. Death Haunts Forever, 6. My Own Hell, 7. Bleeding Me, 8. Chaos Thy Name, 9. Sick Of It All, 10. Dear Insanity, 11. Tears For The Dead, 12. I’m 18 (bonus track), 13. Tie Your Mother Down (bonus track)

 

Line-up: Søren Adamsen (vocals), Kostas Sotos (guitars), Máté Nagy

(guitars), Alex Chamalides (bass), Chrisafis Tantanozis (drums)

 

 

opinioni autore

 
Altro disco valido per i Crystal Tears che rimangono però ancora distanti dalla consacrazione 2018-06-13 14:49:09 Federico Orano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Federico Orano    13 Giugno, 2018
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Heavy metals sfrontato per i Crystal Tears, band che si divide tra Grecia, Danimarca e Ungheria, che da alle stampe il quarto disco in studio con questo “Decadence Deluxe”.

Avete presente quei dischi dove tutto è al posto giusto ma dove alla fine manca qualcosina? Ecco “Decadence Deluxe” si potrebbe riassumere così perchè si tratta di un lavoro senza dubbio solido ma a cui manca quel guizzo vincente per fare la differenza. La band alterna brani più aggressivi come l'opener “Evil Vs. Evil” e “ Chaos Thy Name” a brani più melodici come “Blinded” dove salta fuori un tocco epico alla Powerwolf. E' comunque la prima parte del disco a dare il meglio mentre nella seconda metà bisogna registrare un leggero calo. Da segnalare la presenza di ben 3 cover tra cui spicca “ Heart Of A Lion” dei Judas Priest

“Decadence Deluxe” è un altro disco valido per i Crystal Tears che rimangono però ancora distanti dalla consacrazione.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I venezuelani Demise ed un album che è una continua mattonata allo stomaco
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Primo album per i romeni Vorus, che confermano la prova sufficiente del demo d'esordio
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo 9 anni di silenzio gli Unanimated tornano "solo" con un breve EP
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Veloce e violento il debutto degli svedesi Crawl: un disco che non fa prigionieri
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Si respira un'aria di freschezza all'ascolto di questo debutto degli Ignore The Sign
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Il debut del progetto On My Command non ha una produzione all'altezza
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il buon debut album dei Neophobia
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Expiatoria non convincono
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ma di preciso, cos'è che vogliono proporre gli americani Homerik?
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
:Inferno 9:, un debutto "black metal" italiano impressionante!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i Gates of Doom un EP che affronta la nascita romana delle loro terre
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla