A+ A A-
 

I pionieri del death/thrash Agressor tornano con una ristampa della loro pietra miliare I pionieri del death/thrash Agressor tornano con una ristampa della loro pietra miliare

I pionieri del death/thrash Agressor tornano con una ristampa della loro pietra miliare

recensioni

gruppo
titolo
Rebirth
etichetta
Season Of Mist
Anno

Tracklist:

  • CD 1 - 'Rebirth'
  • 1. Theology - Civilization - Wheel of
  • Pain (5:25)
  • 2. Rebirth (2:45)
  • 3. Barabbas (5:08)
  • 4. Overloaded (2:53)
  • 5. Apocalyptic Prophecies - Erga Meam Salutem (5:53)
  • 6. Negative Zone (4:26)
  • 7. Vanguard of Naught (2:55)
  • 8. Abhuman Dreadnought (3:19)
  • 9. Torture (3:03)
  • 10. Dor-Firn-I-Guinar (2:18)
  • 11. After World Obliteration (3:23)
  • 12. Someone to Eat (3:33)
  • 13. The Word of Dog (4:07)
  • 14. Torture (demo version) (2:59)
  • 15. Barabbas (2005 version) (5:11)
  • 16. Radio Advert (0:35)
  • CD 2 - 'Symposium of Rebirth'
  • 1. Barabbas (5:10)
  • 2. Rebirth (2:43)
  • 3. Negative Zone (4:23)
  • 4. Apocalyptic Prophecies (5:42)
  • 5. Overloaded (2:52)
  • 6. Theology - Civilization - Wheel of Pain (5:22)
  • 7. Abhuman Dreadnought (3:17)
  • 8. Torture (2:59)
  • 9. Dor-Firn-I-Guinar (2:06)
  • 10. After World Obliteration (3:21)
  • 11. Apocalyptic Prophecies (rough mix) (4:56)
  • 12. Negative Zone (rough mix) (4:27)
  • 13. Dor-Firn-I-Guinar (guitar only) (2:08)
  • 14. Theology (MIDI version) (2:30)

Line-up:

  • Alex Colin-Tocquaine: guitar, vocals
  • Joël Guigou: bass
  • Kevin Verlay: guitar
  • Kevin Paradis: drums

opinioni autore

 
I pionieri del death/thrash Agressor tornano con una ristampa della loro pietra miliare 2018-06-18 15:53:22 Luigi Macera Mascitelli
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Luigi Macera Mascitelli    18 Giugno, 2018
Ultimo aggiornamento: 18 Giugno, 2018
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Siamo nell'ormai lontano 1994, anno in cui la storica death/thrash band francese Agressor pubblica la sua pietra miliare, "Symposium Of Rebirth": un tripudio di riff pesanti e potenti, accompagnati da sonorità orchestrali dal sapore medievale. Ebbene signori, oggi, a distanza di 24 anni, i pionieri tornano con una nuova versione del loro capolavoro, intitolata "Rebirth", che consta di un formato comprendente 2 cd: uno con l'album canonico rimasterizzato, l'altro con delle tracce inedite o versioni mai ascoltate fin'ora di brani presenti nel primo. In una parola: spettacolo!
C'è davvero molto poco da dire ragazzi, l'esperienza trentennale dei mostri Agressor precede ogni singola parola che avrei da dire sul loro conto, basti pensare che furono tra i primi ad avere un contratto con una label internazionale e a condividere il palco con leggende del calibro di Sodom e Samael.
Che emozione poter risentire le mitiche "Barabbas" e"Rebirth"... quelle sonorità acide, potenti e corrosive che incitano al pogo selvaggio e, contemporaneamente, ci mostrano l'enorme talento di questi titani. E vogliamo parlare della voce dello storico Alex? un growl cavernoso e graffiante che ci riporta negli anni novanta con uno schiocco di dita. Ma badate bene, quello degli Agressor non è un death metal canonico o classico che dir si voglia! Si tratta di un'esperienza a tutto tondo nella quale confluiscono, come detto prima, parti classicheggianti e, soprattutto, sonorità medievali che fungono da cornice in questo tripudio di brutale cattiveria.
Sinceramente non so il motivo della scelta del quartetto di riportare sotto nuove spoglie una colonna portante come "Symposium Of Rebirth" a ben dodici anni di distanza dall'ultimo album, ma una cosa è certa: questi non sono umani, ma delle leggende immortalate a vita nella storia del death!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il ritorno di Holter orfano di Jorn con un discreto lavoro di metal melodico e sinfonico
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sound of the Raging Steppe: dalla Cina con furore!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Secondo album per le Burning Witches, heavy metal band svizzera interamente al femminile.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Leverage, un Ep per prepararci al loro ritorno
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nordic Union - l'unione di Martensson ed Atkins fa pieno centro
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nothgard: Un buon album, ma già rimpiangiamo i Nothgard che furonono
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Debuttano con un breve (ma comunque interessante) EP i canadesi Dethgod
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla terra del Death tecnico arriva una nuova interessante scoperta: i Samskaras
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non entusiasmante il debut dei Serpents Kiss
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thrash vecchia scuola con i Raging Rob
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thrash e prog nel debutto discografico degli External
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
BuiOmegA, un debutto incredibile!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla