A+ A A-
 

Bel debutto per le Charlotte in Cage con il loro “riot metal”. Bel debutto per le Charlotte in Cage con il loro “riot metal”. Hot

Bel debutto per le Charlotte in Cage con il loro “riot metal”.

recensioni

titolo
Times of Anger
etichetta
SLIPTRICK RECORDS
Anno

Line-up:

Antonella Della Monica - vocals

Marianna Forino - guitars

Annalisa Barra - drums

Susanna Angelino - bass

 

Tracklist:

  1. Liar
  2. I Hate Myself
  3. Yours Faithfully
  4. Dionysus
  5. 13 Years Old
  6. Times Of Anger
  7. Monster I Became
  8. The Plastic Beast

opinioni autore

 
Bel debutto per le Charlotte in Cage con il loro “riot metal”. 2018-06-18 18:57:02 Virgilio
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Virgilio    18 Giugno, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Si è parlato in passato di movimenti come il “riot grrl”, una sorta di sottogenere del punk che trattava principalmente tematiche legate alla disparità e all’oppressione femminile. Le Charlotte in Cage hanno avuto l’idea di riprendere grosso modo tali tematiche, che vengono però riproposte in chiave metal, tanto da far definire il loro stile come “riot metal”. In effetti, sono assai variegate le influenze di questa band tutta al femminile, che riesce a trasmettere il proprio messaggio al di là di etichette di sorta, tanto da poter individuare nel proprio sound magari soprattutto influenze alternative metal, ma senza mai rimanere chiusa entro confini di genere, tanto da poter ritrovare altresì venature doom, horror metal, metalcore o persino rockblues e grunge. Riff potenti sono accompagnati da un cantato ora suadente, ora sinistro, con inserti di growl, mentre la ritmica, precisa e dinamica, è spesso carica anche di un certo groove. Un debutto dunque interessante, che vede i propri highlight in canzoni come la title-track, “Yours Faithfully”, “I Hate Myself” e “Dyonisus”. Forse, in verità, poteva essere fatto un leggero sforzo in più inserendo ancora qualche brano, dato che l’album dura appena ventisette minuti. Al di là di questo, le Charlotte in Cage sono riuscite a realizzare un disco abbastanza fresco e vario, nel quale hanno saputo veicolare idee e suggestioni con bravura e disinvoltura, senza mai risultare scontate o banali. Gruppo senz’altro promettente, come inizio non c’è male.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Trent'anni di carriera, dieci album all'attivo: gli Obscenity restano una garanzia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Da membri di Pestilence, Cryptopsy ed Incantation arrivano i bestiali Tribe of Pazuzu
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I M.I.GOD. ed il loro "sophisticated metal"
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Più cupi, tristi e malinconici: tornano i finlandesi Swallow The Sun
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Estremamente piatto il debutto dei The Wandering Ascetic
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Gli Ancient Bards ed il secondo capitolo della "Black crystal sword saga"
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sesto album dei Belladonna, come sempre molto eleganti
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un'onesta uscita questo terzo disco dei bielorussi Vistery
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Troppo breve il demo dei Tensor per poterne dare un giudizio completo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vandor, un debutto ancora alquanto acerbo
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla