A+ A A-
 

Arriva sul mercato occidentale "Зло внутри" degli ucraini Crystal Sword Arriva sul mercato occidentale "Зло внутри" degli ucraini Crystal Sword

Arriva sul mercato occidentale "Зло внутри" degli ucraini Crystal Sword

recensioni

titolo
Зло внутри
etichetta
Autoproduzione
Anno

LINE UP: 
Dmitriy Gaponenko - vocals, bass, keyboards 
Viktor Antonenko - guitars, backing vocals 
Pavel Shapoval - guitars, backing vocals 
Artem Rey - drums 

TRACKLIST:
1. Маньяк [02:48] 
2. Новый мир [04:23] 
3. Легенда [07:40] 
4. Зло внутри [07:01] 
5. Зомби ХХІ века [03:20] 
6. Зачем? [06:54] 
7. Слёзы проклятой души [07:10] 
8. Люцифер (Korrozia Metalla cover) [04:03] 

Running time: 43:19 

opinioni autore

 
Arriva sul mercato occidentale "Зло внутри" degli ucraini Crystal Sword 2018-07-17 14:36:56 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    17 Luglio, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sono attivi da ormai quasi un ventennio gli ucraini Crystal Sword - dal 1999 al 2003 col nome Blackend -, eppure nella loro lunga carriera sono stati parchi a produzione. L'album qui in esame, "Зло внутри" (tradotto in inglese "Evil Inside"), è difatti solo il secondo per il quartetto di Chernihiv. Uscito originariamente nel 2013, "Зло внутри" non ha mai raggiunto fino ad oggi il mercato occidentale, restando confinato nella regione d'origine dei nostri. Questo, appunto, fino ad oggi, con i Crystal Sword che hanno deciso di dare una maggiore distribuzione al loro lavoro, grazie soprattutto al mercato digitale.

Tra le influenze della band vengono citati gruppi quali Sepultura, metallica, In Flames e Cradle of Filth... ma ascoltando questo lavoro non so se potrei essere d'accordo sinceramente. Il sound dei Crystal Sword appare infatti più come un mix tra US Death e Melodic Death, con in più un massiccio uso di tastiere. Il risultato, alla fine della fiera, non è nemmeno tanto male: non brilleranno per originalità in quanto a songwriting, ma ognuno dei brani presenti in quest'album appare abbastanza funzionale. Un approccio vocale diverso - il growl di Dmitriy Gaponenko è forse troppo profondo e cavernoso - ed il limitare le tastiere avrebbero probabilmente giovato alla resa finale del disco. Tatiere che fanno un ottimo lavoro ad esempio nel malinconico intro di "Легенда", brano che è a mani basse il migliore del lotto, vuoi anche perché sul piano musicale di avvicina maggiormente ad un buon Melodic Death.

Siamo lontani dall'avere tra le mani un disco memorabile, ma bisogna essere onesti e dire che, al netto di qualche punto qua e là forse rivedibile, "Зло внутри" dei Crystal Sword merita un ascolto. Non vi strapperete i capelli dall'entusiasmo magari, ma di certo non rimarrete poi tanto delusi, anzi.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Arion, ottimo power metal dalla Finlandia
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ma non è che gli Internal Bleeding hanno ormai fatto il loro tempo?
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ultha, prossimi alla totale perfezione!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
THAW, dalle stelle alle stalle.
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cosmic Church, un viaggio unico nel suo genere!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Rock raffinato e splendide melodie in questo nuovo disco dei Cage
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non proprio esaltante il debut degli Alchemy Chamber
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Entierro - siete pronti per la sepoltura?
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il primo lavoro dei Cernunnos è ancora acerbo
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Molto interessante il debut dei Beriedir
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla