A+ A A-
 

Decimo album per gli americani Sathanas, con il loro sound proveniente dritto dai 90's Decimo album per gli americani Sathanas, con il loro sound proveniente dritto dai 90's Hot

Decimo album per gli americani Sathanas, con il loro sound proveniente dritto dai 90's

recensioni

gruppo
titolo
Necrohymns
etichetta
Transcending Obscurity Records
Anno

LINE UP: 
Paul Tucker - vocals, guitars 
Bill Davidson - bass 
Jim Strauss - drums 

TRACKLIST: 
1. At the Left Hand of Satan [03:59] 
2. Of Wrath and Hellfire [04:51] 
3. Throne of Satan [03:18] 
4. Harbringer of Death [04:56] 
5. Raise the Flag of Hell [04:37] 
6. Upon the Wings of Desecration [02:56] 
7. Sacramentum [03:5] 
8. Witchcult [04:01] 

Running time: 32:34 

opinioni autore

 
Decimo album per gli americani Sathanas, con il loro sound proveniente dritto dai 90's 2018-07-17 15:15:21 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    17 Luglio, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Attivi per un paio d'anni sul finire degli anni '80, gli statunitensi Sathanas si formano definitivamente nell'ormai lontano 1992 e da allora hanno mantenuta una certa prolificità: un gran numero di EP e split album, ma anche (e soprattutto) dieci album, dei quali il qui presente "Necrohymns" è l'ultimo. Fortemente legati al Black ed al Death degli anni '90, i Sathanas traggono influenze da gruppi quali Master, Darkthrone, Desaster e Destroyer 666 tra gli altri: avrete dunque già intuito musicalmente dove stiamo andando a parare.

Zero innovazione e, a dirla tutta, anche scarsissima fantasia per quanto riguarda tematiche e lyrics da parte dei Sathanas, questo è meglio metterlo in chiaro subito. Eppure, "Necrohymns" è un album che si lasci ascoltare, grazie alla passione e l'attitudine che trasudano da ogni nota che compone questo disco. E' un album grezzo, "ignorante" potremmo dire, che al netto di un'esecuzione appena sufficiente, ci regala una mezz'oretta circa di furia old school. La gretta voce del fondatore Paul Tucker è la perfetta chiusura del cerchio di un sound uscito pari pari dalla vecchia scuola novantiana statunitense. Lontano quindi dalle melodie e dalle produzioni pompate odierne, "Necrohymns" è un album formato da pezzi che troveranno il giusto sfogo soprattutto in sede live, e penso nella fattispecie all'oening track "At the Left Hand of Satan" ed a "Harbringer of Death".

Non sarà un lavoro imprescindibile questo dei Sathanas, ma l'ascolto è comunque caldamente consigliato ai tantissimi amanti delle vecchie sonorità novantiane: con "Necrohymns" troverete di certo pane per i vostri denti, con l'aggiunta di una produzione degna di tal nome che va comunque a sposarsi bene con il genere proposto dai nostri.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Classic hard rock capace di graffiare quello proposto dai Come Taste The Band
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hard rock sinfonico ed epico dall'Italia con i Vision Quest
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lost In Grey - symphonic metal con voce femminile e tanti elementi diversi
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I bresciani Hell's Guardian tornano con un album che mostra già una certa maturità
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Minneriket, oltre al marciume.. verso il cestino!
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stilla, un nuovo superbo lavoro per la band svedese!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

C'è qualcosa da migliorare nel disco dei Fenrir
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thørn, blackened sludge in stile danese dal nord Italia!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i francesi Geostygma un debut EP di tutto rispetto
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Big Bad Wolf e l'amore per i Motörhead
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Forlorn Seas esordiscono con un buon disco tra post prog e inserti atmosferici
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Punk Rock fin troppo scontato per i Daggerplay
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla