A+ A A-
 

Gli Urze De Lume ed un disco che non ha niente a che spartire con il metal Gli Urze De Lume ed un disco che non ha niente a che spartire con il metal

Gli Urze De Lume ed un disco che non ha niente a che spartire con il metal

recensioni

titolo
“As Árvores Estão Secas e Não Têm Folhas”
etichetta
Equilibrium Music
Anno

 

TRACKLIST:

01. Sobre Folhas de Carvalho

02. As Árvores Estão Secas e Não Têm Folhas

03. Prenúncio de Gelo

04. Da Tua Ausência

05. Solidão

06. Fantasmas das Horas Mortas

07. Encruzilhadas

08. Sombras no Vento

09. Margens do Rio Outono

10. Entardece em Mim

11. Longa é a Noite

12. Alvorada de Destroços

 

 

Urze De Lume are:

Ricardo Brito, Tiago Matos, Hugo Araújo, Gonçalo do Carmo

opinioni autore

 
Gli Urze De Lume ed un disco che non ha niente a che spartire con il metal 2018-07-21 16:37:43 Ninni Cangiano
voto 
 
1.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    21 Luglio, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Molto probabilmente questo non era un disco da proporre ad una webzine di musica metal, dato che di metal qui non c’è praticamente niente. Ma andiamo per gradi. Qualche mese fa ci è stata proposta la recensione di “As Árvores Estão Secas e Não Têm Folhas”, quarto disco dei portoghesi Urze De Lume, gruppo di cui non avevo mai sentito parlare in precedenza e presentato come dedito a musica folk ispirata alle tradizioni iberiche. Lo ammetto, mi sono fatto ingannare pensando che ci si riferisse al folk metal, visto che veniva proposta la recensione ad una metal webzine come la nostra; invece, il sound dei portoghesi è proprio folk al 100% senza nulla a che vedere con il mondo metal. E’ tutto acustico con chitarra e violini, non mi pare di aver notato un basso, sostanzialmente non ci sono percussioni (se non in sporadici momenti in 3 o 4 pezzi) a dare un minimo di ritmo e brillantezza ed il disco è interamente strumentale, fatta eccezioni per brevissime parti parlate in qualche brano. Su tutto poi aleggia un’aura di tristezza che fa a cazzotti con l’allegria cui ci ha abituati il folk metal in generale. Capirete che per sorbirsi l’ascolto di questo disco bisogna essere nelle giuste predisposizioni di spirito, non cercare energia, allegria o altre emozioni, ma lasciarsi andare alla sua ombrosità e tetraggine; in caso contrario, infatti, dopo un paio di minuti lancereste il disco dal terrazzo del vostro condominio, per vedere se almeno per giocare a frisbee serve a qualcosa. Mi dispiace non sapere chi suona cosa in questa band, ho anche cercato in giro qualche informazioni, ma non sono riuscito nel mio intento, quindi dovrete accontentarvi solo dei nomi dei componenti del gruppo. E’ stato un errore inviare questo disco dal lungo titolo per una recensione ad una webzine di musica metal, perchè dubito ci sia qualche metalhead in grado di apprezzare quanto suonato dagli Urze De Lume, almeno personalmente non ne conosco nessuno...

Trovi utile questa opinione? 
01
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Un buon debutto per gli svedesi Candle
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I fratelli Houseman con i loro Akhenaten ci portano per mano nell'antico Medioriente
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Airrace hanno ancora molto da insegnare alle giovani leve
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Mad Max trentacinque anni di carriera ricchi di passione
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Witchunter: recensione di "Back OnThe Hunt (2016)
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Il buon debut album dei Neophobia
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Expiatoria non convincono
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ma di preciso, cos'è che vogliono proporre gli americani Homerik?
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
:Inferno 9:, un debutto "black metal" italiano impressionante!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i Gates of Doom un EP che affronta la nascita romana delle loro terre
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piacevole thrash per gli svizzeri Mind Patrol
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla