A+ A A-
 

INFECTED SYREN ALL'ATTACCO!!! INFECTED SYREN ALL'ATTACCO!!! Hot

INFECTED SYREN ALL'ATTACCO!!!

recensioni

titolo
Infected Syren
etichetta
autoprodotto
Anno

TRACKLIST

1)  Infected Circus

2)  The B.B.P.

3)  UnNormal

4)  Sick

5)  Unwanted

6)  Boogie Stick

7)  The Torture Brothers

8)  Divide And Ruule

9)  Death After The Melody

10) Toothless Tigers

11) Syrens In The Opera

 

BAND

Louis Syrimis - Vocals/Guitar
Constantinos Syrimis - Drums
Miguel Trapezaris - Bass
Cristian G. Louca - Guitar

opinioni autore

 
INFECTED SYREN ALL'ATTACCO!!! 2018-07-24 20:12:47 Francesco Noli
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Francesco Noli    24 Luglio, 2018
Ultimo aggiornamento: 25 Luglio, 2018
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Vengono da Cipro questi spassosissimi INFECTED SYREN al debutto con questo omonimo cd autoprodotto che renderà felici tutti quelli che dalla musica vogliono solo divertimento, sincerità e tanto tanto groove. La loro proposta è un misto di generi che va dal Thrash al Punk, dall'Alternative all'Hardcore tutto sapientemente mixato senza far confusione o perdendo la bussola del proprio credo. Sovente capita d'imbattersi in quei gruppi dalle svariate influenze che, per una ragione o per l'altra, si perdono un po' per strada, risultando nè carne nè pesce; non è il caso dei nostri i quali, pur non prendendosi troppo sul serio, sfoggiano un gusto e una cura del suono a tratti particolare e ampiamente accattivante. Gioca forse l'esperienza, essendo la band composta da artisti già noti nella scena Cipriota dagli anni '90, ma è impossibile non incuriosirsi già dalle prime note dell'iniziale e strumentale "Infected Circus", dove i suoni tendono a sembrare appunto un circo sonoro buffo (la chitarra mi ha ricordato a tratti i Primus) e dove il cantante ci attira con le sua vocals sgraziate, ma oneste (chiaramente non in questa song), una sorta di Kurt Brecht (D.R.I.) che incontra un Les Claypool sotto acidi. Le linee sono per lo più semplici che giocano tra suoni distorti con chitarre acide, come nel caso della divertente "Sick", oppure della gemella "Death After Melody", leggermente più thrasheggiante e cattiva. A volte sentiamo effetti liquidi della 6 corde che rendono il lavoro un tantino più strano e schizofrenico, grazie anche all'interpretazione del Vocalist Louis Syrimis, autentico mattatore sia su disco che sui palchi; va da sé che canzoni come la distruttiva "Toothles Tigers" (tra punk e Thrash geniale e dispotico), o la semplice "Divide and Rule", scorrono via con piacere divertendoci con la loro caciarona violenza, ironia e attitudine. Il disco si chiude cosi come era iniziato, ovvero con la strumentale "Syrens In The Opera", pachidermica con i suoi stop & go, ma maledettamente nervosa nella parte centrale. Che dire se non che questi scavezzacolli sono una piacevole sorpresa, gran mazzolatori, ma con gusto e intrattenitori ironici a tratti quasi psicotici... vivamente consigliato agli amanti del genere a occhi chiusi e, a chi non mastica queste sonorità, dico loro che un ascolto almeno varrebbe la pena di darlo!

Francesco Noli

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

TrollfesT: I folk-troll norvegesi tornano con una nuova esplosiva miscela di stili
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Halcyon Way: la band di Atlanta di nuovo alla carica
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con "Psychonolatry" abbiamo gli Electrocution mai così in stato di grazia
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thrash incazzatissimo per i giovani Ravager!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Gli Ancient Bards ed il secondo capitolo della "Black crystal sword saga"
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sesto album dei Belladonna, come sempre molto eleganti
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un'onesta uscita questo terzo disco dei bielorussi Vistery
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Troppo breve il demo dei Tensor per poterne dare un giudizio completo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vandor, un debutto ancora alquanto acerbo
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un demo di debutto più che sufficiente per A Vintage Death
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla