A+ A A-
 

I salvadoregni Witchgöat debuttano con una demo in formato Tape I salvadoregni Witchgöat debuttano con una demo in formato Tape

I salvadoregni Witchgöat debuttano con una demo in formato Tape

recensioni

titolo
Umbra Regit
etichetta
Morbid Skull Records
Anno

LINE UP: 
M. Miasma - vocals 
P. Scyther - guitars 
C. Fog - bass 
E. Driller - drums 

TRACKLIST: 
1. Emanations from the Underworld [04:51] 
2. Proliferation of the Dark Souls [03:39] 
3. Towards the Gûlgaltâ [01:49] 

Running time: 10:19 

opinioni autore

 
I salvadoregni Witchgöat debuttano con una demo in formato Tape 2018-08-04 17:17:00 Daniele Ogre
voto 
 
2.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    04 Agosto, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Nel 2016 il chitarrista P. Scyther, veterano della scena salvadoregna, comincia a comporre materiale con influenze che spaziano tra la ferocia del Thrash europeo (la triade tedesca in primis) e la brutalità di quello sudamericano (primi Sepultura, Sarcofago) degli 80's uniti al Black scandinavo dei 90's; poco dopo si uniranno gli altri componenti che formeranno la line up definitiva dei Witchgöat, che debuttano ora con questa demo tape intitolata "Umbra Regit" e prodotta dall'etichetta salvadoregna anch'essa Morbid Skull Records.

Come avrete facilmente intuito, i Witchgöat suonano un Thrash/Black che più old school non si può; sia come sound, sia come approccio, sia come produzione, tutto trasuda di Thrash/Black vecchia scuola. Grezza e cattiva, la proposta dei Witchgöat è delle più semplici possibili: attenendosi totalmentr agli stilemi del genere, i nostri per una decina di minuti attaccano a testa bassa, lanciandosi a velocità siderali con "Emanations from the Underworld" e "Proliferation of the Dark Souls", lasciando all'atmosferica strumentale acustica "Towards the Gûlgaltâ" il compito di chiudere la demo. Quello che traspare da "Umbra Regit" è la nettissima attitudine del quartetto centro-americano, che però 'latita', diciamo così, sul piano tecnico: si notano infatti alcuni errori di esecuzione, come ad esempio nella batteria di "Emanations from the Underworld", in cui in alcuni punti sembra che manchi un colpo.

Insomma, quello che abbiamo qui è un lavoro tutt'altro che perfetto, ma che sul piano della passione e dell'attitudine non ha nulla da temere in un qualsiasi confronto. "Umbra Regit" è suonato col cuore ed è un vero e proprio omaggio ai grandi nomi degli '80 e '90, dunque vedendola su questo piano questa demo potrebbe essere ambita non poco dagli amanti di queste sonorità old school.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Arion, ottimo power metal dalla Finlandia
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ma non è che gli Internal Bleeding hanno ormai fatto il loro tempo?
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ultha, prossimi alla totale perfezione!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
THAW, dalle stelle alle stalle.
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cosmic Church, un viaggio unico nel suo genere!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Rock raffinato e splendide melodie in questo nuovo disco dei Cage
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non proprio esaltante il debut degli Alchemy Chamber
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Entierro - siete pronti per la sepoltura?
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il primo lavoro dei Cernunnos è ancora acerbo
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Molto interessante il debut dei Beriedir
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla