A+ A A-
 

Tra oscure atmosfere ed un'aura malvagia il terzo lavoro dei finlandesi Lurk Tra oscure atmosfere ed un'aura malvagia il terzo lavoro dei finlandesi Lurk Hot

Tra oscure atmosfere ed un'aura malvagia il terzo lavoro dei finlandesi Lurk

recensioni

gruppo
titolo
Fringe
etichetta
Transcending Obscurity Records
Anno

LINE UP: 
Kimmo Koskinen - vocals 
Arttu Pulkinen - guitars 
Eetu Nurmi - bass 
Kalle Nurmi - drums 

TRACKLIST: 
1. Ostrakismos [05:48] 
2. Tale Blade [05:57] 
3. Reclaim [05:36] 
4. Elan [06:26] 
5. Offshoot [04:35] 
6. Furrow [04:57] 
7. Nether [03:33] 
8. Proteus Syndrome [07:04] 

Running time: 43:55 

opinioni autore

 
Tra oscure atmosfere ed un'aura malvagia il terzo lavoro dei finlandesi Lurk 2018-08-05 17:46:59 Daniele Ogre
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    05 Agosto, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Attivi ormai da esattamente un decennio, i finlandesi Lurk arrivano con questo "Fringe", prodotto da Transcending Obscurity Records, ad un esame importante: quello del terzo album. Dopo un ottimo debut album eponimo e la conferma della propria buona proposta con "Kaldera", ce l'avrà fatta il quartetto di Tampere a consacrarsi come una delle maggiori realtà del panorama underground Extreme Doom europeo? Per quanto mi riguarda, decisamente sì.

Autori di un mix che comprende Doom, Sludge, Death e Black, i Lurk riescono ad attingere le proprie influenze dai gruppi più disparati, unendo il tutto in un sound estremamente plumbeo e malvagio, che a tratti può ricordare i connazionali Altar of Betelgeuze, altre volte il Doom/Black dei portoghesi Gaerea, o ancora i Gorefest nei passaggi più deatheggianti... ma ascoltando questo lavoro ci si rende conto come una sia l'ombra costante sulla band finalndese: quella dei Deathspell Omega. Provate ad ascoltare l'incipit dell'opening track "Ostrakismos" e ditemi se non troviate che possa sembrare un brano della spettacolare Avantgarde Black band francese. Un merito dei Lurk è quello di non aver bisogno di essere eccessivamente violenti per risultare comunque incredibilmente estremi; i nostri, infatti, puntano soprattutto su tempi dilatati tipici dello Sludge e di un certo modo d'intendere il Doom, unendoli ad un lavoro chitarristico che prende a piene mani dal Black e dal Doom/Black, fatta salva per "Reclaim", il brano in cui il riffingwork subisce le influenze del Death/Doom centro-europeo.

Gli intricati ricami atmosferisci di malvagia oscurità che riescono a mettere insieme i Lurk sono in assoluto uno dei punti di forza della band finlandese. Nome noto nel sottobosco estremo soprattutto agli amanti di queste sonorità, i Lurk dimostrano con "Fringe" di meritare una platea decisamente più ampia. Non stiamo parlando di una capolavoro, vero, ma questa terza fatica della band finnica si attesta in ogni caso ben sopra la media.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Myrd, dalla Danimarca arriva una nuova ondata di terrore in musica!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bergrizen, il nuovo 12"LP per il live al Holy Death Over Kyiv V Festival.
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hornwood Fell, l'Italia estrema che va supportata!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Calvaire, buone idee ma la strada é ancora lunga.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Shadow's Mortuary, la scena finnica cerca nuove soluzioni!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Si festeggiano i 20 anni di "Legacy of Kings" degli Hammerfall
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Il primo disco solista di Kikis A. Apostolou, chitarrista degli Arrayan Path
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ace Mafia un ep niente male per i fans dell'hard rock dalle sonorità moderne
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Watershape, un prog metal dove spesso viene colpevolente poco curato l'aspetto melodico.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Nerobove scandagliano il malessere umano con un sound azzeccatissimo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ego porta con sé una forza rigenerante, questi sono gli E.G.O.C.I.D.E.
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla