A+ A A-
 

SirJoe Project, prog rock intenso e pensante SirJoe Project, prog rock intenso e pensante Hot

SirJoe Project, prog rock intenso e pensante

recensioni

titolo
Letze Baum
etichetta
Autoproduzione
Anno

Tracklist

1.Forgive Us

2.Thieves In The Temple

3.Coltan Grave

4.I Pray The Rain

5.The Power Of The Sea

6.Deadly Waltz

7.Anyway

8.Binary Codes

9.The King Of All

10.I Need Time

11.Maybe Today

12.Raimbow Warriors

13.Selfdestruction

 

Line-up

Sergio Casamassima – Lead Guitar

Alessandro Granato – Voice

Mino Berlano – Bas

Luciano Longo – Keybaords

Peppe Iovine – Drums

opinioni autore

 
SirJoe Project, prog rock intenso e pensante 2018-09-01 15:38:21 Federico Orano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Federico Orano    01 Settembre, 2018
Ultimo aggiornamento: 02 Settembre, 2018
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Progressive rock dedicato al nostro pianeta in un viaggio che va a scoprire i sentimenti tra uomo e Madre Natura in questo lavoro targato SirJoe Project e capitanato da Sergio Casamassima, artista partenopeo già attivo da anni con la cult band Presence. In questo lavoro Sergio si è occupato del songwriting oltre che di suonare e registrare tutti gli strumenti, tranne il microfono che viene affidato ad Alessandro Granato ed i testi che sono stati scritti da Mario Mutti..

Ne esce un disco complesso (che supera i settanta minuti complessivi), in cui molta attenzione viene concentrata sugli arrangiamenti e sui testi, ma dove l'impatto melodico è importante. Sergio punta su melodie che riescono a catturare già dai primi ascolti e così il disco fila via liscio che è un piacere, a partire dalla bella song iniziale “Forgive Us”, passando per l'intensa ballata “The Power Of The Sea”. Non poteva mancare un pezzo strumentale ed “Anyway” è davvero un brano favoloso che riesce, in oltre nove minuti di durata, a trasmettere forti vibrazioni grazie al suono caldo della chitarra di Sergio e l'inserimento di alcune percussioni che ci riportano al concept del disco. In effetti il punto forte di questo lavoro sta proprio nella capacità del proprio leader nel trovare parti strumentali intense che riescono ad emozionare. Un po' meno convincente, a nostro parere, è la prestazione vocale, dove si poteva probabilmente fare qualcosa di meglio. Echi di Maiden vengono fuori con “Binary Codes”, più per le melodie vocali che per quanto riguarda la musica, mentre è sicuramente dai Toto che è arrivata l'ispirazione per “Maybe Today”, altro bel pezzo che ci porta su territori progressivi ed intensi.

Complimenti a Sergio per questo progetto che speriamo non si fermi qui. I fans del prog rock e della musica complessa e pensante (come direbbero i cari Maieutica) apprezzeranno non poco questo “Letze Baum”.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I russi Adfail ed un EP ai confini della noia
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un nuovo, bellicoso lavoro per i 28 anni di Marduk
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Arrivano finalmente al debutto i deathsters ucraini Mutanter
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Treat: i maestri del melodic hard rock scandinavo sono tornati!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gioite, i Grounbreaker sono arrivati!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Singolo pre-EP per la one man band russa Insidious One
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hitwood: a distanza di un anno il progetto italiano torna a bomba
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dark Weaver - groovin' metal!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rithiya Henry Khiev, tecnica ed originalità, ma non solo
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Come suggerisce il titolo, i Maxxwell si sono metalizzati!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vetrarnott, un esordio assolutamente convincente!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla