A+ A A-
 

Album di debutto per i Siege of Power, progetto con membri di Asphyx ed Autopsy Album di debutto per i Siege of Power, progetto con membri di Asphyx ed Autopsy Hot

Album di debutto per i Siege of Power, progetto con membri di Asphyx ed Autopsy

recensioni

titolo
Warning Blast
etichetta
Metal Blade Records
Anno

PROVENIENZA: Olanda/U.S.A. 

GENERE: Thrash/Death Metal 

FFO: Asphyx, Autopsy, Hail of Bullets, Carnivore, S.O.D. 

LINE UP: 
Christ Reifert - vocals 
Paul Baayens - guitars 
Theo van Eekelen - bass 
Bob Bagchus - drums 

TRACKLIST: 
1. Conquest for What? [02:06] 
2. For the Pain [01:50] 
3. Bulldozing Skulls [02:59] 
4. Born into Hate [02:59] 
5. Torture Lab [02:37] 
6. Uglification [01:26] 
7. Trapped and Blinded [02:27] 
8. Diatribe [01:11] 
9. Warning Blast [02:25] 
10. Mushroom Cloud Altar [02:39] 
11. Lost and Insane [02:36] 
12. Bleeding for the Cause [02:03] 
13. Escalation 'til Extermination [02:47] 
14. Privileged Prick [01:53] 
15. Short Fuse [01:32] 
16. Violence in the Air [02:17] 
17. It will Never Happen [02:05] 
18. The Cold Room [04:04] 

Running time: 41:55 

opinioni autore

 
Album di debutto per i Siege of Power, progetto con membri di Asphyx ed Autopsy 2018-09-11 14:15:56 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    11 Settembre, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Alzi la mano chi, in questi anni, si è chiesto: chissà cosa verrebbe fuori unendo Asphyx ed Autopsy? La risposta arriva oggi grazie ai Siege of Power, band costruita ad hoc non solo per rispondere a tale domanda, ma anche per darci un album composto da diciotto brani al fulmicotone. Diciotto fucilate messe in piedi dall'unione di Chris Reifert (Autopsy), che qui si occupa solo delle voci, e Paul Baayens (Asphyx, Hail of Bullets), coadiuvati da una sezione ritmica formata dal Theo van Eekelen degli Hail of Bullets e Bib Bagchus, fondatore degli Asphyx, dietro le pelli.

Già i nomi coinvolti dovrebbero bastare come biglietto da visita, ma a completare il tutto abbiamo anche un disco che, pur non brillando per nulla d'originalità, rappresenta il perfetto trait d'union tra Asphyx ed Autopsy: un Thrash Metal a fortissime tinte Punk/Hardcore intriso del marcissimo Death/Doom che ha fatto le fortune dei musicisti coinvolti. Gli ingredienti che ci si aspettava da questa ci sono tutti: rapidità d'esecuzione, pesanti rallentamenti, momenti di pure marciume 'autopsyano', quindi da questo punto di vista "Warning Blast" è da considerarsi un buonissimo album che lascerà soddisfatti i fans di questi giganti della scena estrema. Con "Trappd and Blinded", la title-track (brano che suona definitivamente Autopsy), "Torture Lab", "Violence in the Air" - giusto per citare qualche titolo -, vediamo come i Siege of Power calchino la mano essenzialmente in quelli che sono i propri punti di forza, creandosi uno stile in cui sembra di sentire una versione moderna (per modo di dire, ovvio) dei Carnivore. Un buon punto a favore è poi la produzione, in cui i suoni risultano sì essere marcatamente 'vintage' - chiamiamoli così -, ma senza che ne venga snaturata la resa finale.

Va detto che dati i nomi coinvolti, qualcosina in più ci si sarebbe aspettati. "Warning Blast" è un buonissimo lavoro, come detto, ma si ha come la sensazione che i Siege of Power abbiano scritto quest'album con il pilota automatico inserito, come se fosse mancata del tutto la voglia di osare. Infine, aggiungo (considerazione del tutto personale, sia chiaro) che se avessero puntato maggiormente sul comparto più grintoso tra i pezzi proposti, i nostri avrebbero cacciato fuori un piccolo gioiello d'old school, oltre ad avere un prodotto più snello e diretto. Ma comunque sia, tutto ciò non toglie che i Siege of Power sono e restano caldamente consigliati: l'album è validissimo ed un ottimo modo per passare una 40ina di minuti scapocciando senza pretese.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

La nostra miglior risposta al Melodic Death scandinavo: i romani Black Therapy
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Black Mess - thrash grezzo e becero
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dall'unione di Frank Bello e David Ellefson nasce l'hard rock degli Altitudes & Attitude
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ascheregen rimboccarsi le maniche al più presto!
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Starquake un prog rock dove non tutto gira come voluto
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Metal Church: metallo totale!
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Il primo lavoro dei tedeschi Invictus
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un debutto cazzuto per i veneti Kamion
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debutto dei Throne of Flesh con un EP devoto alla vecchia scuola Death
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Edgar Allan Poe nel debut dei Red Masquerade
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
LAND OF DAMNATION: PIACEVOLMENTE SORPRENDENTI!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La mancanza di originalità dei Battlesword penalizza il loro album.
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla