A+ A A-
 

Ultra-Violence, una conferma di grande qualità Ultra-Violence, una conferma di grande qualità Hot

Ultra-Violence, una conferma di grande qualità

recensioni

titolo
Operation misdirection
etichetta
Candlelight/Spinefarm Records
Anno

 

TRACKLIST:

01. Cadaver decomposition island

02. Welcome to the freakshow

03. My fragmented self

04. The acrobat

05. Nomophobia
06. Money for nothing (Dire Straits cover)

07. The stain on my soul remains

08. Shining perpetuity

 

 

LINE-UP:

Loris Castiglia – voce, chitarra

Andrea Vacchiotti – chitarra

Andrea Lorenti – basso

Francesco “Frullo” La Rosa – batteria

opinioni autore

 
Ultra-Violence, una conferma di grande qualità 2018-09-14 08:13:17 Ninni Cangiano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    14 Settembre, 2018
Ultimo aggiornamento: 14 Settembre, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ci sono dischi per i quali basta ascoltare qualche nota per rendersi conto di avere davanti una potenziale bomba; fra questi bisogna sicuramente contemplare i vari albums dei piemontesi Ultra-Violence che seguo sin dal primo EP “Wildcrash” del 2012. Ho avuto così occasione di ascoltare in questo lavoro anche i due nuovi membri, Andrea Lorenti al basso e Francesco “Frullo” La Rosa alla batteria (già con Extrema, Athlantis e M'pire of Evil, tra gli altri), constatando che non fanno certo rimpiangere i loro predecessori; il batterista, in particolare, ha un uso della doppia-cassa che mi ha letteralmente fatto innamorare. “Operation misdirection”, questo il titolo, forse mutuato dal mitico disco dei Queensrÿche, ha la copertina realizzata dal mitico Ed Repka (5 minuti di vergogna per chi non conosce questo artista!) ed è composto da 8 pezzi, fra cui è anche compresa una breve strumentale (“The stain on my soul remains”) ed una cover della splendida “Money for nothing” dei Dire Straits, thrashizzata a dovere, ma dando comunque il giusto tributo al lavoro del maestro Mark Knopfler. Il thrash degli Ultra-Violence è ormai maturo e ben costruito, robusto e massiccio ed i pezzi, seppur in alcuni casi superano i 6 minuti di durata, non sono mai prolissi o esagerati, segno che il songwriting è comunque ben fatto e fluido. Mi ero fermato con questa band allo splendido “Privilege to overcome” (il secondo full-lenght, infatti, mi era sfuggito), ma ho avuto ancora una volta conferma del loro grande valore, dato che questo “Operation misdirection”, uscito a fine luglio 2018 su Candlelight Records, si candida per essere uno dei migliori dischi thrash metal dell’anno. Sono italiani, dobbiamo andarne fieri, dato che non hanno nulla in meno dei big di oltreoceano!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Un disco semplicemente perfetto per i Qantice
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Enforcer realizzano un disco che rompe con il passato
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Axenstar proseguono imperterriti sulla loro strada
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un viaggio fatto di luci ed ombre interiori con i Superlynx
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dal freddo della Siberia ritornano i Last Wail
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una mazzata su i denti firmata Violentor
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

I Winter Owl si presentano con questo bell'ep d'esordio.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dal freddo Minnesota il Doom/Death melodico di scuola finnica dei Cold Colours
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli americani Oculum Dei peccano purtroppo in personalità
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La rabbiosa denuncia socio-politica di Anthony Kaoteon con il suo progetto Death Tribe
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un inizio promettente per gli SkyEye
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
West Of Hell: né carne, né pesce
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla