A+ A A-
 

Aor made in Sweden con i Sapphire Eyes Aor made in Sweden con i Sapphire Eyes Hot

Aor made in Sweden con i Sapphire Eyes

recensioni

titolo
Breath Of Ages
etichetta
The Junction Records
Anno

Tracklist :

01) My Desire (4:25)

02) I Don't Wanna Be Alone (4:46)

03) Endless Hope (4:25)

04) Never Again (4:56)

05) I Won't Leave With a Lie (4:38)

06) Chasing Dreams (4:25)

07) Wherever You Go (5:22)

08) Maybe (3:33)

09) Into Paradise (4:41)

10) One in a Million (4:29)

11) I Won't Leave With a Lie (Rock version, 4:41) (bonus track)

 

Sapphire Eyes are:

Kimmo Blom - vocals

Emil Knabe - guitars

Mikey K Nilsson - guitars

Christer Engholm - bass

Fredrik Eriksson - drums

Niclas Olsson - keyboards

 

Guest musicians:

Anette Olzon: duet vocals (on songs 5,11)

Anette Johansson: harmony & backing vocals (3,4,5,7,8,9)

Mike Andersson: harmony & backing vocals (3,4,6)

Thomas Bursell: backing vocals (2,9,10)

Fredrik Bergengren: guitars (8)

Sven Larsson: guitars (10)

Jörgen Persson: bass (6,7,10)

Ulf Widlund: bass (8)

Thomas Löyskä: bass (1,9) & acoustic guitar (3)

 

 

opinioni autore

 
Aor made in Sweden con i Sapphire Eyes 2018-10-05 09:43:36 Federico Orano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Federico Orano    05 Ottobre, 2018
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Melodie ariose e cristalline per i Sapphire Eyes, band che arriva dalla Svezia per regalarci undici brani di purissimo aor.

"Breath Of Ages"è un disco piacevole che non si fa certo riconoscere per freschezza ed innovazione ma che può attirare l'attenzione degli affezionati del genere grazie ad una manciata di buoni brani come la melodica “Endless Hope” e la favolosa ballatona “I Won't Leave With a Lie” che sa molto da anni Ottanta. Il gruppo svedese aveva debuttato ben 6 anni fa ma solamente ora riesce a pubblicare il seguito di quel disco d'esordio e lo fa grazie all'ingresso in formazione del singer Kimmo Blom (Urban Tale, Heartplay, Leverage) e con una folta schiera di ospiti tra cui troviamo Anette Olzon (Alyson Avenue, ex-Nightwish), Mike Andersson (Cloudscape, Fullforce) e Sven Larsson (Street Talk, Raintimes, Lionville).

“Breath Of Ages” è il classico disco piacevole che non farà gridare al miracolo ma che può soddisfare più di qualche ascoltatore.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I Rhapsody Of Fire tornano a fare sul serio
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il progetto Avantasia si conferma come assoluto fuoriclasse
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Steel Shock suonano un piacevole epic metal
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Gli Ancient Bards ed il secondo capitolo della "Black crystal sword saga"
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sesto album dei Belladonna, come sempre molto eleganti
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un'onesta uscita questo terzo disco dei bielorussi Vistery
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Troppo breve il demo dei Tensor per poterne dare un giudizio completo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vandor, un debutto ancora alquanto acerbo
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla