A+ A A-
 

I Gama Bomb, alfieri dello speed metal I Gama Bomb, alfieri dello speed metal

I Gama Bomb, alfieri dello speed metal

recensioni

gruppo
titolo
"Speed between the lines"
etichetta
AFM Records
Anno

 

TRACKLIST:

1. Give me leather

2. A hanging

3. 666teen

4. Bring out the monster

5. R.I.P. u

6. Motorgeist

7. Alt-Reich

8. Stay rotten

9. We r going 2 eat u

10. Kurt Russell

11. World gone to hell

12. Faceblaster

 

 

LINE-UP:

Philly Byrne – Vocals

Domo Dixon – Guitars

John Roche – Guitars

Joe McGuigan – Bass Guitar

Paul Caffrey – Drums

opinioni autore

 
I Gama Bomb, alfieri dello speed metal 2018-10-19 15:42:21 Ninni Cangiano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    19 Ottobre, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tornano i Gama Bomb, di cui personalmente mi ero occupato tre anni fa, in occasione del loro precedente lavoro “Untoachable glory”; la band dell’Irlanda del Nord si presenta con "Speed between the lines", sesto album della carriera, che non sposta granché rispetto a quanto fatto in passato. La ricetta, infatti, è sempre quella, con pezzi veloci e concisi, affilati come rasoi e maledettamente efficaci. Risulta, infatti, impossibile restare fermi di fronte a simili bordate, brani come “A hanging”, oppure “R.I.P. u”, “Alt-Reich” e “We r going 2 eat u” (tanto per citare i primi che mi vengono in mente), vi faranno letteralmente saltare dalla sedia, facendovi sbattere il capoccione su e giù fino a farvi saltare le vertebre cervicali. Ormai sono tanti anni che questi ragazzi suonano assieme e la coesione raggiunta è davvero notevole; naturale conseguenza è la qualità delle composizioni, in puro stile speed/thrash, che è decisamente alta! Non c’è nemmeno un attimo di stanca o di pausa, non ci sono concessioni a melodie zuccherose, si pesta sull’acceleratore dall’inizio alla fine, nei 35 minuti che compongono questo disco, lungo 12 pezzi davvero azzeccati. Non c’è molto da aggiungere, se avete apprezzato i Gama Bomb nei loro precedenti lavori, sicuramente anche questo "Speed between the lines" non vi deluderà; se siete fans dello speed metal ed ancora non vi siete approcciati a questa ottima band, sarebbe ora di iniziare e questo disco potrebbe proprio fare al caso vostro.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Wake the Nations: melodic hard rock moderno con poca personalità
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Self Disgrace: una buona attitudine, ma qualcosa ancora da limare per il futuro
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Classic hard rock capace di graffiare quello proposto dai Come Taste The Band
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hard rock sinfonico ed epico dall'Italia con i Vision Quest
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lost In Grey - symphonic metal con voce femminile e tanti elementi diversi
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

C'è qualcosa da migliorare nel disco dei Fenrir
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thørn, blackened sludge in stile danese dal nord Italia!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i francesi Geostygma un debut EP di tutto rispetto
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Big Bad Wolf e l'amore per i Motörhead
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Forlorn Seas esordiscono con un buon disco tra post prog e inserti atmosferici
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Punk Rock fin troppo scontato per i Daggerplay
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla