A+ A A-
 

Arion, ottimo power metal dalla Finlandia Arion, ottimo power metal dalla Finlandia

Arion, ottimo power metal dalla Finlandia

recensioni

gruppo
titolo
“Life is not beautiful”
etichetta
AFM Records
Anno

 

TRACKLIST:

01 - The end of the fall

02 - No one stands in my way

03 - At the break of dawn (Feat. Elize Ryd)

04 - The last sacrifice

05 - Through your falling tears

06 – Unforgivable

07 - Punish you

08 - Life is not beautiful

09 - Last one falls

10 - Last of us (Version 2018)

11 - Seven (Version 2018)

12 - I am the storm (Version 2018) |

 

 

LINE-UP:

Lassi Vääränen (Vocals)

Iivo Kaipainen (Guitars)

Arttu Vauhkonen (Keyboards)

Georgi Velinov (Bass)

Topias Kupianen (Drums)

opinioni autore

 
Arion, ottimo power metal dalla Finlandia 2018-10-21 17:51:11 Ninni Cangiano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    21 Ottobre, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gli Arion arrivano da Helsinki, dove si sono formati all’interno della scuola Sibelius Lukio nel 2011. Non avevo mai sentito parlare di questo gruppo, fin quando la AFM Records non ci ha proposto la recensione di questo loro secondo album intitolato “Life is not beautiful”. I cinque ragazzi suonano un power metal molto melodico, con qualche digressione nel symphonic. In alcuni passaggi ho trovato qualcosa dei primi Avantasia, quelli dei meravigliosi primi dischi, con un tocco turilliano per le notevoli parti di chitarra; il sound è comunque riconducibile al power di scuola scandinava, quindi potremmo ricordare nomi come Celesty, Insania o Dreamtale. Non sono in grado di fare paragoni con il passato della band scandinava, non conoscendo il loro debut album; di sicuro qui non ho trovato una virgola fuori posto ed ogni ascolto è stato sempre più che gradevole nella sua interezza. Se poi aggiungete una produzione pressoché perfetta che esalta ogni strumento assieme alle parti vocali (del resto il nome dei Finnvox è una garanzia!), capirete il perchè di un voto così alto. I maniaci dell’originalità forse potranno storcere un po’ il grugno, dato che obiettivamente il sound degli Arion non è poi così innovativo, ma quando la musica è così godibile, non me ne frega assolutamente niente della poca originalità! Suonato egregiamente da tutti i musicisti, cantato molto bene dal nuovo singer Lassi Vääränen (entrato nella formazione nel 2016), non vedo motivo per non promuovere a pieni voti questo “Life is not beautiful” degli Arion, che è un disco imperdibile per ogni appassionato del power di scuola scandinava.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Rituals: dall'Australia una band che sembra uscire dalla Svezia dei primi anni '90
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ritorno dei Darkness non delude i fedelissimi del Thrash
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dal nulla arrivano gli sconosciuti (in senso letterale) The Heretics Fork
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Secondo album per i deathsters polacchi Symbolical
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ritorno di Holter orfano di Jorn con un discreto lavoro di metal melodico e sinfonico
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sound of the Raging Steppe: dalla Cina con furore!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

I Gathering Darkness celebrano i vent'anni di carriera con "The Inexorable End"
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Estremamente influenzato dalla corrente "core" il Progressive Death dei Technical Damage
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debuttano con un breve (ma comunque interessante) EP i canadesi Dethgod
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla terra del Death tecnico arriva una nuova interessante scoperta: i Samskaras
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non entusiasmante il debut dei Serpents Kiss
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thrash vecchia scuola con i Raging Rob
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla