A+ A A-
 

SINAPSI DEATH METAL DEGLI ILLOGICIST SINAPSI DEATH METAL DEGLI ILLOGICIST Hot

SINAPSI DEATH METAL DEGLI ILLOGICIST

recensioni

titolo
“The Unconscoiousness Of Living”
etichetta
WillowTip Records
Anno

Line Up:

 

Luca Minieri: chitarra e voce

Diego Ambrosi: chitarra

Emilio Dattolo: basso

 

Tracklist:

1 Ghosts Of Unconsciousness

2 Hypnotized

3 Perceptions From The Deceiving Memory

4 The Mind Reaper

5 A Past Defeated Suffering

6 The Same Old Collision

7 Misery Of A Profaned Soul

8 A Never Endind Fall

opinioni autore

 
SINAPSI DEATH METAL DEGLI ILLOGICIST 2013-02-03 09:49:36 Michele Alluigi
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Michele Alluigi    03 Febbraio, 2013
Ultimo aggiornamento: 03 Febbraio, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il Death Metal è forse il genere più polimorfo ed in piena fase evolutiva della sfera metal. Da noi amanti delle sonorità estreme si è fatto amare fin dagli esordi per la sua durezza e potenza; poi, nel corso degli anni, ha saputo evolversi, anche grazie ad artisti che lo hanno “contaminato” con spunti ed elementi presi da altri generi, per trasformarsi e dar vita al suo ramo più moderno e tecnico, ed aumentare cosi la sua schiera di cultori.
Gli Illogicist rappresentano pienamente quest'ultimo, il loro è un death metal diretto e potente, ma al tempo stesso “raffinato” e, per certi aspetti, intellettuale, vista l'aulicità delle strutture e del songwriting di questo disco, ottimo quindi per i sistemi uditivi più esigenti.
Nonostante questo, però, le otto tracce di “The Unconscoiousness Of Living” scorrono via fluide ed omogenee, il livello tecnico - esecutivo è elevatissimo, ma non per questo freddo o fine a se stesso; le influenze degli Illogicist sono da ricercarsi negli esponenti più autorevoli di questo “estremo sopraffino” come Death, Sadus e Necrophagist (con i quali i nostri possono vantare la collaborazione comune con Marco Minneman).
Lo scopo principale degli Illogicist è quello di tradurre in musica la visione della realtà e le emozioni ad essa connessa, e con questo lavoro la missione si può considerare più che compiuta: attraverso una produzione eccelsa ed un processo compositivo efficace ed originale, l'ascolto di questo disco ricrea una cascata di impulsi che dal cervello si irradiano agli arti.
Il death metal degli Illogicist è la colonna sonora ideale per i vostri processi sinaptici.

Trovi utile questa opinione? 
01
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I capitolini Enemynside tornano con un thrash onestissimo e funzionante
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Wormhole: quando lo Slam/Brutal incontra il Progressive Death di scuola canadese
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Eighty One Hundred: Heavy Metal fumante e melodico per la band campana!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Delirium: il solito Pagan Black Metal.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

I canadesi Sophist sono rimandati al prossimo lavoro (di prossima uscita)
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon debutto per gli americani Frogg, ma con qualcosa da migliorare per il futuro
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un debut album discreto per i blackened death metallers americani Deadspawn
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Molto interessante, seppur breve, il debut EP dei canadesi Unburnt
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Congiura: quando la fenice rinasce dalle sue ceneri
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Russia un buon prodotto Melodic Death/Black da parte della one man band Doom Rot
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla