A+ A A-
 

Rocciosità Death e violenza Grindcore nel debut album degli Inoculated Life Rocciosità Death e violenza Grindcore nel debut album degli Inoculated Life Hot

Rocciosità Death e violenza Grindcore nel debut album degli Inoculated Life

recensioni

titolo
Exist to Decay
etichetta
Redefining Darkness Records
Anno

PROVENIENZA: U.S.A. 

GENERE: Death Metal/Grindcore 

FFO: Antigama, Brutal Truth, Napalm Death 

LINE UP:
Kevin Ruiz- vocals, guitars
Kyle Goldsberry- vocals, bass
Eric Gutierrez- drums 

TRACKLIST: 
1. Exist to Decay [03:56] 
2. Birthed into Purgatory [03:51] 
3. Suffer [03:48] 
4. Indignation [01:20] 
5. Murderer's Sky [02:54] 
6. Abysmal Fixation [03:17] 
7. Deteriorate [03:36] 

Running time: 22:42 

opinioni autore

 
Rocciosità Death e violenza Grindcore nel debut album degli Inoculated Life 2018-12-03 19:25:48 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    03 Dicembre, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Album di debutto per gli americani Inoculated Life, trio dedito ad un buon mix di Death Metal, Grindcore e Powerviolence. Formatisi l'anno scorso in quel di Denver, gli Inoculated Life hanno dapprima rilasciato una demo tape, "In Hope of Eternal Life", andata sold out, prima di trovare un deal con Redefining Darkness Records, etichetta che si è occupata di quest'album uscito pochi giorni fa.

Si può magari non essere del tutto d'accordo con le tematiche sociali degli Inoculated Life - il loro 'grido di battaglia' sarebbe: "Si fotta la polizia, si fotta il sistema giuridico, si fottano l'industria della carne e quella casearia" - e difatti personalmente sono posizionato agli antipodi del trio statunitense, ma qui fortunatamente si parla essenzialmente di musica e su quel piano gli Inoculated Life offrono una prestazione più che buona, regalandoci un disco che sul piano musicale - ci teniamo a ribadirlo - risulta essere estremamente interessante. Tra la compattezza del Death Metal e sfuriate tra il Grindcore ed il Powerviolence, i nostri per una ventina di minuti martellano rabbiosi senza sosta, ora più massicci e gretti à la Brutal Truth (la title-track, "Suffer", "Murderer's Sky"), ora più taglienti e punk-oriented à la Napalm Death ("Indignation"). E' comunque con la penultima traccia, "Abysmal Fixation", che gli Inoculated Life calano il proprio asso: un brano in cui le varie anime che compongono il sound dei nostri vanno a confluire in poco più di tre minuti di cruda spietatezza sonora.

Ci sono ondate ed ondate di gruppi che suonano questo dato genere estremo e, ahimè, la maggior parte di loro sono sinceramente inascoltabili. Poi per fortuna ogni tanto esce fuori una band come gli Inoculated Life, che non si fossilizza su rumori indistinti di pochi secondi, ma decide di colpire in maniera dura con pezzi ben strutturati. E ben vengano dunque più bands come loro.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I Rhapsody Of Fire tornano a fare sul serio
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il progetto Avantasia si conferma come assoluto fuoriclasse
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Steel Shock suonano un piacevole epic metal
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Gli Ancient Bards ed il secondo capitolo della "Black crystal sword saga"
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sesto album dei Belladonna, come sempre molto eleganti
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un'onesta uscita questo terzo disco dei bielorussi Vistery
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Troppo breve il demo dei Tensor per poterne dare un giudizio completo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vandor, un debutto ancora alquanto acerbo
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla