A+ A A-
 

Symphonic power/gothic fin troppo scontato e noioso con gli Eternal Dream Symphonic power/gothic fin troppo scontato e noioso con gli Eternal Dream

Symphonic power/gothic fin troppo scontato e noioso con gli Eternal Dream

recensioni

titolo
Daementia
etichetta
Pride & Joy Music
Anno

Track list: 1. Daementia, 2. Anxiety, 3. Euphoria, 4. Delusion, 5. Denial, 6. Wrath, 7. Obsession, 8.

Amnesia, 9. Insanity, 10. Numbness, 11. Reverie, 12. Awakening

 

Line-up: Ana Moronta (vocals), Jose Gil (guitar), Alejandro Rodríguez

(guitar), Adrián Romero (keyboards), Antonio Motta (bass), Isaías

Montiel (drums)

 

 

opinioni autore

 
Symphonic power/gothic fin troppo scontato e noioso con gli Eternal Dream 2018-12-06 10:35:09 Federico Orano
voto 
 
2.0
Opinione inserita da Federico Orano    06 Dicembre, 2018
Ultimo aggiornamento: 09 Dicembre, 2018
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sogno eterno o noia eterna? Probabilmente per gli Eternal Dream la differenza è minima, visto che in questo “Daementia” il rischio di addormentarsi e fare qualche sogno è elevato.

Parliamo di una band spagnola che si dedica ad un symphonic power/gothic metal con la voce lirica della singer Ana Moronta. Cosa non va in questo secondo disco della band di Malaga? Un songwriting piatto e linee vocali che non trasmettono alcun sussulto, anche a causa del cantato fin troppo monocorde. Inutile citare songs perché, dopo diversi ascolti, non c'è un solo brano che sia stato capace di attirare l'attenzione.

Forse i fans di Xandria e Last Days Of Eden potranno trovare qualche spunto interessate ma, in generale, il disco riserva poche sorprese e, se la band vorrà lasciare il segno in futuro, dovrà sicuramente migliorare diversi aspetti.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Dyrnwyn: Si torna a narrare Roma
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Secondo disco ma ancora parecchia strada da fare per i Prima Nocte
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
State of Salazar quattro anni dopo, un altro pieno centro
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Magic Dance un salto negli anni 80 con un Aor iper melodico
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tornano dopo dieci anni con un disco davvero ben fatto i Forest of Shadows
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dawn Ahead, thrash ispirato agli USA, ma dalla Germania
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il primo disco solista di Kikis A. Apostolou, chitarrista degli Arrayan Path
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ace Mafia un ep niente male per i fans dell'hard rock dalle sonorità moderne
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Watershape, un prog metal dove spesso viene colpevolente poco curato l'aspetto melodico.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Nerobove scandagliano il malessere umano con un sound azzeccatissimo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla