A+ A A-
 

Debuttano con un EP dal sound vintage gli indiani Aempyrean Debuttano con un EP dal sound vintage gli indiani Aempyrean

Debuttano con un EP dal sound vintage gli indiani Aempyrean

recensioni

gruppo
titolo
Fireborn
etichetta
Cyclopean Era Productions
Anno

PROVENIENZA: India 

GENERE: Black/Death Metal 

FFO: Morbid Angel, Possessed, Absu, Angelcorpse, Deströyer 666 

LINE UP: 
B.R. - vocals 
Sailesh K. - guitars 
Clinton S. - guitars 
Ajay N. - bass 
Avi S. - drums 

TRACKLIST: 
1. On the Warpath [05:28] 
2. Fireborn [05:06] 
3. Chapel of Ghouls (Morbid Angel cover) [05:26] 
4. The Devourer [01:04] 
5. Undying Scourge [07:07] 

Running time: 24:11 

opinioni autore

 
Debuttano con un EP dal sound vintage gli indiani Aempyrean 2018-12-07 15:21:34 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    07 Dicembre, 2018
Ultimo aggiornamento: 07 Dicembre, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Debuttano con questo EP - se non contiamo il singolo con la cover di "Fist in your face" dei Morbid Scream - i black/death metallers indiani Aempyrean. Formatisi nel 2015, il quintetto indiano è fautore di un Black/Death dal sapore fortemente novantiano, sia per stile che per produzione. Ed è soprattutto agli amanti di quelle sonorità che è indirizzato "Fireborn", un EP che di sicuro non brillerà per originalità, ma che mostra comunque una band che suona questo genere con passione ed attitudine. A cavallo tra la rocciosità di Morbid Angel e Possessed ed il sound tagliente di Absu e Deströyer 666, gli Aempyrean non perdono tempo e caricano a testa bassa dai primi secondi dell'EP con "On the Warpath" e la seguente title-track, brani la cui forma-canzone è delle più semplici possibili: non si perdono in orpelli gli Aempyrean, andando dritti al punto con la classica alternanza strofa-refrain-solo-strofa-refrain. Semplici e lineari, i nostri riescono comunque a colpire per l'impatto che riescono a dare i pezzi che compongono "Fireborn". Buona è la resa di "Chapel of Ghouls", omaggio degli Aempyrean ai leggendari Morbid Angel, e mentre "The Devourer" è giusto un intermezzo che sembra più uno di quei classici intro, con "Undying Scourge" la band mette sul piatto una buonissima chiusura con quello che da un lato è probabilmente il pezzo migliore dell'EP, ma che dall'altro sarebbe potuto essere ancor più godibile con qualche piccola sforbiciata qui e lì, in modo da rendere il brano meno lungo e con meno momenti filler.
Tutto sommato una sufficienza raggiunta facilmente per gli Aempyrean. Con "Fireborn" di sicuro non ci si dovrà aspettare qualcosa che strizzi l'occhio alle sonorità cui siamo abituati oggigiorno ed è per questo, come dicevo ad inizio recensione, che questo EP è indirizzato soprattutto agli amanti di sonorità un po' più vecchiotte. Niente insomma che non abbiamo già sentito, ma che va premiato per la passione messa dal quintetto di Bangalore.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Dyrnwyn: Si torna a narrare Roma
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Secondo disco ma ancora parecchia strada da fare per i Prima Nocte
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
State of Salazar quattro anni dopo, un altro pieno centro
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Magic Dance un salto negli anni 80 con un Aor iper melodico
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tornano dopo dieci anni con un disco davvero ben fatto i Forest of Shadows
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dawn Ahead, thrash ispirato agli USA, ma dalla Germania
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il primo disco solista di Kikis A. Apostolou, chitarrista degli Arrayan Path
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ace Mafia un ep niente male per i fans dell'hard rock dalle sonorità moderne
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Watershape, un prog metal dove spesso viene colpevolente poco curato l'aspetto melodico.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Nerobove scandagliano il malessere umano con un sound azzeccatissimo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla