A+ A A-
 

Un melodic death moderno e strutturato: la proposta del secondo full-length dei Killing Gandhi Un melodic death moderno e strutturato: la proposta del secondo full-length dei Killing Gandhi Hot

Un melodic death moderno e strutturato: la proposta del secondo full-length dei Killing Gandhi

recensioni

titolo
Aspirations of Failure
etichetta
Massacre Records
Anno

Tracklist:

  • 1. Opus #6
  • 2. Let Me Tell You
  • 3. Dark Hours
  • 4. Hollow Paintings
  • 5. The Great Escape
  • 6. Opus #2
  • 7. Art Of Silence
  • 8. My True Being
  • 9. The Painter And The Sleeper
  • 10. Farewell
  • 11. Opus #1
  • 12. Building My Own Fate

Line_up:

  • Thorbjørn Jensen - Vocals
  • Martin Arendal - Guitars
  • Kasper Gram - Bass
  • Rasmus Schmidt - Drums

opinioni autore

 
Un melodic death moderno e strutturato: la proposta del secondo full-length dei Killing Gandhi 2018-12-13 21:26:56 Luigi Macera Mascitelli
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Luigi Macera Mascitelli    13 Dicembre, 2018
Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre, 2018
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Secondo album per i danesi Killing Gandhi. E che album! Nati solamente cinque anni fa, il quartetto fin da subito si pone una sola e semplice regola: no limits. Chiara e diretta come questo "Aspiration Of Failure", un fiume in piena fatto di melodic death metal che, forte di un approccio in stile Göteborg, trasuda Arch Enemy, Children Of Bodom e un pizzico degli odierni In Flames.
Detto così potrebbe sembrare il classico lavoretto che a malapena si guadagna la sufficienza, ma, fidatevi, questa volta non è così. Se da un lato la band riesce a proporre quel sound che tutti conosciamo, dall'altro, e qui sta la differenza, c'è un approccio estremamente moderno che rende l'opera in questione un continuo gioco tra vecchio e nuovo, impatto diretto e arzigogoli musicali. Insomma, un continuo altalenare dalla forte personalità: i brani proposti sono violenti, brutali in alcuni punti, eppure eleganti e raffinati contemporaneamente. Già dall'opening "Let Me Tell You" si nota moltissimo questa antitesi armoniosa: un riff spietato e rafforzato da un groove serrato e diretto impreziosito da una voce piena ed avvolgente ed una melodia glaciale e leggera. Molto apprezzate anche le tre tracce strumentali ('Opus #6', 'Opus #2' e 'Opus #1') che, oltre a dare un attimo di respiro, suddividono i tre atti di cui è composto questo concept album.
"Aspiration Of Failure" è un album che sa stare in piedi da solo, senza buchi o inceppi, in grado di coinvolgere al fine di coglierne tutte le sfaccettature. Un lavoro che vuole far parlare di sé ma non in un colpo solo: come il buon vino, vuole essere scoperto sorso dopo sorso, ascolto dopo ascolto. Ogni volta che si preme "play" ecco che emergono note differenti e quell'antitesi che fa da asse principale, va via via realizzandosi senza contraddirsi. Ottimo lavoro guys!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Death/Black marcio e violento per la one man band statunitense Sxuperion
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debuttano con un album marcio e malato fino al midollo gli olandesi Distant
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Distruttivo, violento e feroce: il terzo album degli israeliani Shredhead
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dispnea, black depressivo da Napoli, un grande inizio!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Opeth ed Agalloch (e non solo) s'incontrano nel grandioso operato degli Atlas Entity
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thrash con sfumature prog in questo primo full-length dei tedeschi Sweeping Death
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Asymmetric Universe: fusion metallica!!!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Secondo album del polistrumentista e compositore Vincenzo Marretta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Interessante debutto cantato in francese per i Thrash la Reine
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sentiero dei Locus Animæ è illuminato dalla Luna...
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla