A+ A A-
 

Il primo disco solista di Kikis A. Apostolou, chitarrista degli Arrayan Path Il primo disco solista di Kikis A. Apostolou, chitarrista degli Arrayan Path Hot

Il primo disco solista di Kikis A. Apostolou, chitarrista degli Arrayan Path

recensioni

titolo
"Phases of time"
etichetta
Autoproduzione
Anno

 

TRACKLIST:

1. Under confusion

2. Shadows of an angel's wings

3. Armies of the Cheruvim (feat. Nicholas Leptos -Arrayan Path, Warlord)

4. Full moon in Spain

5. Living in a carton tent (feat. Jimmy Mavromatis -Armageddon Rev.16:16, Mirror)

6. Heaven wish

7. Down on my knees(feat. Andreas Papamichalopoulos)

8. Through laughter and cries (feat. Tania Kikidi)

9. Black Orpheus (CD bonus)

10. Point of no return (feat. Pavlos Gregoras)

11. Ending theme

 

 

LINE-UP:

Kikis A. Apostolou – Guitars, Bass, Drums

Bob Katsionis - Keyboards

opinioni autore

 
Il primo disco solista di Kikis A. Apostolou, chitarrista degli Arrayan Path 2018-12-16 10:21:29 Ninni Cangiano
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    16 Dicembre, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ogni tanto capita che sfugga qualche album nella marea di proposte che arrivano periodicamente ad una webzine come allaroundmetal.com; è questo il caso dell’album solista del chitarrista cirpiota Kikis A. Apostolou, noto per la sua militanza nei grandissimi Arrayan Path, tornatomi sotto mano solo il mese scorso, proprio in occasione dell’uscita del nuovo album della sua band. “Phases of time” è uscito in luglio come autoproduzione ed ha una scaletta composta da 11 tracce, in cui compaiono diversi cantanti ospiti, fra cui anche il grande Nicholas Leptos degli Arrayan Path nell’ottima “Armies of the Cheruvin”, forse il pezzo migliore del disco. Oltre a lui, annoveriamo anche la rocker greca Tania Kikidi, oltre ad alcuni altri cantanti meno noti dalle nostre parti, ma magari più conosciuti in Grecia o Cipro. Fra questi devo citare Jimmy Mavromatis, dotato di un timbro acuto, squillante e potente, che si distingue ottimamente nella piacevole “Living in a carton tent”. Lo stile di questo album solista, nella sua prima metà è fondamentalmente un power-prog, lontanamente accostabile a quanto Apostolou realizza nella sua band principale. Nella seconda parte, invece, lo stile si ammorbidisce di parecchio, adagiandosi su un elegante hard rock, quasi AOR. Ma non troviamo solo questo nel disco, dato che vi sono molti pezzi strumentali, alcuni dei quali hanno digressioni in altri generi, persino differenti dal metal (basti ascoltare la bonus-track “Black Orpheus”). Per essere sinceri, alcune delle canzoni della seconda metà non mi hanno particolarmente colpito, come ad esempio “Down on my knees”, un po’ troppo “moscia” per i miei gusti. In questo disco Kikis A. Apostolou si è occupato di suonare tutti gli strumenti, mostrando tutta la sua enorme tecnica; tutti tranne uno: le tastiere, suonate dal grande Bob Katsionis (Firewind, Outloud), amico di vecchia data del buon Kikis. “Phases of time” è il primo disco solista del chitarrista degli Arrayan Path, in cui Apostolou dà sfoggio di tutta la sua tecnica e della sua passione per la musica; se siete fans della band cipriota, potrebbe essere utile dare una chance anche a questo disco autoprodotto.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Death/Black marcio e violento per la one man band statunitense Sxuperion
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debuttano con un album marcio e malato fino al midollo gli olandesi Distant
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Distruttivo, violento e feroce: il terzo album degli israeliani Shredhead
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dispnea, black depressivo da Napoli, un grande inizio!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Opeth ed Agalloch (e non solo) s'incontrano nel grandioso operato degli Atlas Entity
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thrash con sfumature prog in questo primo full-length dei tedeschi Sweeping Death
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Asymmetric Universe: fusion metallica!!!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Secondo album del polistrumentista e compositore Vincenzo Marretta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Interessante debutto cantato in francese per i Thrash la Reine
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sentiero dei Locus Animæ è illuminato dalla Luna...
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla