A+ A A-
 

Finalmente il debut album dei Nowhere Finalmente il debut album dei Nowhere

Finalmente il debut album dei Nowhere

recensioni

gruppo
titolo
"Greetings from the pub"
etichetta
Autoproduzione
Anno

 

TRACKLIST:

1.      Alone

2.      Sinners eyes

3.      JFF

4.      Once you were a child

5.      I hate

6.      Reach the sky

7.      Wicked naked

8.      Yesterday story

9.      Charley’s ballad

 

 

LINE-UP:

Ank – Guitar, Vocals

Luca – Lead Guitar

Terry – Bass

Wallace - Drums

opinioni autore

 
Finalmente il debut album dei Nowhere 2019-01-04 10:58:29 Ninni Cangiano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    04 Gennaio, 2019
Ultimo aggiornamento: 04 Gennaio, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Avevo conosciuto i milanesi Nowhere all’epoca di powermetal.it e del loro primo ed unico E.P., intitolato “Try to catch it!”, ben 10 anni fa. La band è attiva sin dal 1998, ma solo nell’estate 2018 è arrivata al proprio debut album con questo “Greetings from the pub”; non si tratta quindi di ragazzini imberbi, ma di personaggi navigati che fanno della musica metal la loro passione ed il loro hobby. Il sound dei Nowhere è un roccioso heavy metal, con forti influenze thrash, pieno di energia e davvero massiccio; certo, niente di particolarmente originale, ma musica suonata bene e fatta con il cuore e che, in quanto tale, va sempre elogiata. Ogni strumento ha il suo giusto peso all’interno del sound, mi è piaciuto particolarmente il basso di Terry che si lascia andare anche ad alcune parti da protagonista (“Yesterday story”). Anche il batterista Wallace picchia duro e detta un ritmo con la doppia-cassa spesso molto sostenuto; ci sono poi le due chitarre, con gli assoli di Luca ed i muri di riff della ritmica di Ank. Come avevo avuto modo di notare nella precedente mia recensione, non mi entusiasma la voce del singer Ank, un po’ troppo “sporca” ed aggressiva per i miei canoni, ma si tratta di gusti personali ed, alla fin dei conti, il suo stile “cattivo” ci sta anche bene con questo sound non particolarmente melodico e mai “zuccheroso”. Persino quella che dal titolo sembrerebbe una canzone melodica, “Charley’s ballad”, in realtà è bella tosta ed impetuosa. “Greetings from the pub” è composto da 9 pezzi incazzati a dovere; probabilmente i Nowhere non passeranno alla storia del metal italiano, ma la loro passione e la loro energia vanno sicuramente rispettate ed encomiate.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Deathrite, ma cosa diamine vi è successo?
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con "Æthra" i francesi Gorod vanno per l'ennesima volta a segno
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Talento si ma personalità da migliorare per i Plainride
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un live album infuocato per power/heavy metallers Reverence
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un debutto discreto per i Bölthorn, anche se ancora troppo derivativo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Per i francesi Geostygma un debut EP di tutto rispetto
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Big Bad Wolf e l'amore per i Motörhead
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Forlorn Seas esordiscono con un buon disco tra post prog e inserti atmosferici
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Punk Rock fin troppo scontato per i Daggerplay
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Demonik pagano la voglia di strafare
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thrash metal melodico e moderno che diventa stucchevole. Non ci siamo cari Enterfire
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla