A+ A A-
 

I Big Bad Wolf e l'amore per i Motörhead I Big Bad Wolf e l'amore per i Motörhead Hot

I Big Bad Wolf e l'amore per i Motörhead

recensioni

titolo
“Outrage of modesty”
etichetta
Autoproduzione
Anno

 

TRACKLIST:

1.      Dingo fever

2.      Bow to your king

3.      Ocean of madness

4.      Cider hammer

5.      Punisher

6.      Faith no more

7.      Release the spiders

8.      Rattlesnake

9.      Rock’n’roll love

10.  Belgrade 41

11.  Big bad wolf

12.  Colours of the night

 

 

LINE-UP:

David (vocals)

Damjan (bass)

Rok (rhythm guitar)

Golja (lead guitar)

Stane (drums)

opinioni autore

 
I Big Bad Wolf e l'amore per i Motörhead 2019-01-13 09:16:13 Ninni Cangiano
voto 
 
2.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    13 Gennaio, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I Big Bad Wolf arrivano da Ljubljana in Slovenia e sono attivi sin dal 2011. Mi sono stati presentati come speed/heavy metal, ma non hanno niente a che vedere con bands come Exciter o Agent Steel (tanto per citare i primi nomi storici di speed metal bands che mi sono venuti in mente), dato che in realtà sono fin troppo ispirati dai Motörhead. Il rischio di essere etichettati come un clone venuto male, da quello che ho potuto ascoltare, è fin troppo evidente; lo stile del cantante David è chiaramente mutuato da quello del compianto Lemmy che viene imitato in maniera evidente, persino il bassista Damjan (fratello del cantante) ripercorre con il suo strumento lo stile del mitico bassista inglese. Un po’ più di personalità sarebbe dunque estremamente necessaria; va bene la passione e l’amore per i propri idoli, ma siamo sul limite della scopiazzatura. E dire che l’attacco della prima canzone “Dingo fever” trae persino in inganno, con un attacco davvero degno del migliore speed metal ed un urlaccio bello acuto ed isterico... ma poi basta l’arrivo del cantato vero e proprio per ancorarsi su territori tipicamente da Lemmy & C. “Outrage of modesty” è il debut album della band slovena, uscito nel 2018 come autoproduzione, dotato di una copertina piacevole ed anche leggermente pruriginosa. L’album è composto da 12 pezzi per poco più di 43 minuti di musica; i brani sono quindi tutti abbastanza concisi in quanto a durata, segno che almeno da questo punto di vista la band sa essere efficace e non inutilmente prolissa; per il resto non ho notato particolari differenze tra loro o variazioni degne di nota. L’ascolto è gradevole, anche se abbastanza scontato. Se quindi siete fans sfegatati dei Motörhead, probabilmente questo “Outrage of modesty” dei Big Bad Wolf potrà anche fare al caso vostro; per quanto mi riguarda, invece, non è in grado di raggiungere la sufficienza, dato che mi sarei aspettato qualcosa di meglio, visto che le potenzialità mi sono anche sembrate buone.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Un disco semplicemente perfetto per i Qantice
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Enforcer realizzano un disco che rompe con il passato
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Axenstar proseguono imperterriti sulla loro strada
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un viaggio fatto di luci ed ombre interiori con i Superlynx
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dal freddo della Siberia ritornano i Last Wail
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una mazzata su i denti firmata Violentor
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

I Winter Owl si presentano con questo bell'ep d'esordio.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dal freddo Minnesota il Doom/Death melodico di scuola finnica dei Cold Colours
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli americani Oculum Dei peccano purtroppo in personalità
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La rabbiosa denuncia socio-politica di Anthony Kaoteon con il suo progetto Death Tribe
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un inizio promettente per gli SkyEye
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
West Of Hell: né carne, né pesce
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla