A+ A A-
 

I Velvet Insane con un classic rock dalle tinte alternative ed emotive I Velvet Insane con un classic rock dalle tinte alternative ed emotive

I Velvet Insane con un classic rock dalle tinte alternative ed emotive

recensioni

titolo
Velvet Insane
etichetta
Metalopolis
Anno

Band:

Jonas Eriksson – Vocals

Jesper Lindgren – Guitar, Harmonica

Niklas Henriksson – Bass, Vocals

Tobias Reimbertsson – Drums

Tracklist: 1. Break Out Of Eden, 2. High On Love, 3. Help Me, 4. Coffee, Jazz and Arts, 5. My Way Of Life Is You, 6. Nottingman, 7. Lincoln Road, 8. Infinity, 9. King Of The Foolish, 10. Six Steps Away

opinioni autore

 
I Velvet Insane con un classic rock dalle tinte alternative ed emotive 2019-02-19 09:42:50 Federico Orano
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Federico Orano    19 Febbraio, 2019
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni


Dalla Svezia con un rock alternativo, malinconico ma anche ricercato; i Velvet Insane prendono vita grazie alla coppia formata dal chitarrista Jesper Lindgren e dal singer Jonas Eriksson e fanno tanta gavetta con molti demo ed ep prima di arrivare al primo e omonimo disco che ora abbiamo tra le mani.

Il quartetto nordico inserisce delle sonorità molto anglosassoni nel proprio sound come dimostra l'opener “Break Out Of Eden” che unite al tocco alternativo e ad un mood malinconico che circonda i pezzi, vedi “ Nottingman”, fanno di questo lavoro un album interessante anche se poi tirando le somme non è che ci siano chissà che hits. Il meglio arriva quando i Velvet riescono ad inserire qualche elemento esterno come l'armonica nell'intensa “Lincoln Road” e soprattutto con le bellissime atmosfere di “ Coffee, Jazz and Arts”.

Un disco piacevole che premia lo sforzo di questi musicisti nel cercare un sound abbastanza vario e distante dai soliti clichè dell'hard rock made in Sweden.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Non all'altezza del predecessore, ma l'adrenalina non manca nel nuovo Battle Beast
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Suzi Quatro: la signora del Rock è tornata!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un live album quello dei Quiet Riot capace di trasmettere energia a dosi massicce
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Wretch tirano dritto per la propria strada fatta di heavy classico e us power.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Treatment - rock'n'roll purissimo!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Poca originalità nella musica dei SEITA.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Quello degli Our Dying World è un EP giovane e "fresco".
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non Est Deus - There is no God
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Troppa carne al fuoco in un lavoro ancora acerbo per i Brutal Cancan
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto con i fiocchi per i canadesi Backstabber
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il primo lavoro dei tedeschi Invictus
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un debutto cazzuto per i veneti Kamion
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla