A+ A A-
 

Svartelder, un nuovo brillante album per la band Norvegese. Svartelder, un nuovo brillante album per la band Norvegese. Hot

Svartelder, un nuovo brillante album per la band Norvegese.

recensioni

titolo
Pits
etichetta
Dusktone
Anno

Tracklist: 
Part I - VII

opinioni autore

 
Svartelder, un nuovo brillante album per la band Norvegese. 2019-02-24 10:16:40 Rob M
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Rob M    24 Febbraio, 2019
Ultimo aggiornamento: 24 Febbraio, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Arriva ancora una volta sotto Dusktone il nuovo lavoro dei norvegesi Svartelder. Il loro é un mix davvero interessante e se già con il precedente lavoro le premesse eran ottime, con questo nuovo disco dal titolo "Pits", sembra che le premesse dell'LP di debutto si sian concretizzate.
Il cammino intrapreso da questi ragazzi é decisamente canonico, peró proprio da questo punto di vista i nostri han tracciato una loro rotta ed il tutto brilla di luce propria.
Un mix, a suo modo, tra Emperor ed Abysmal (ricordate "The Pillorian Age"?), ma con una marcia in piú che si riporta su toni quasi depressive alla Shining sia nella prestazione vocale - basti ascoltare il primo capitolo che compone questo lavoro per notare le similitudini - sia nel riffing dei momenti piú "leggeri".
Se in un certo qual modo esiste una vena quasi progressiva che percorre la totalitá dell'album, i nostri son abili nel mascherare certi momenti con buon gusto e rilasciando uno spaccato black metal d'autore, anziché soffermarsi su tecnicismi fini a sé stessi.
I brani spaziano tantissimo tra heavy e black ed alcuni frangenti risultano assolutamente accattivanti nel loro evolversi alla stregua di bands come Arcturus o Old Man's Child.
Eppure, se lo spettro post-black é alle porte, gli Svartelder non scendono a compromessi ed, anziché perdere tempo con movimenti dissonanti e sincopati, i nostri si buttano a testa bassa in un contesto piú avanguardista, ed a suo modo "sperimentale", che li porta un gradino piú in alto della media.
Alla fine dei suoi trentaquattro minuti "Pits" fa sorridere, riportando alla mente una maniera di intendere il genere che non mi capitava di osservare da anni. Un buonissimo lavoro che lascerà assolutamente entusiasta chi ama il genere con quella vena prog che ha caratterizzato la fine dei novanta ed i primi anni del nuovo millennio.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Serenity, ancora un ottimo lavoro
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dai tedeschi Abythic un lavoro per gli amanti dell'old school Death finnico
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Witch Vomit: una band che unisce benissimo US e Swedish Death della vecchia scuola
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Riesce a destare un discreto interesse il debut album dei greci Plague
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Continua il processo evolutivo dei francesi Necrowretch
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Se vi piacciono i Macabre, non potete perdervi i canadesi Tales of the Tomb
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un EP tutto sommato soddisfacente per i tech-death metallers canadesi Moosifix
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Myrholt, un disco dispersivo che avrebbe potuto dare molto di piú.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Myrholt, le uscite che non servono..
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il quarto capitolo delle raccolte dei Mesmerize
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Fallen: Un metal vecchio stampo purtroppo poco convincente
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla