A+ A A-
 

Non all'altezza del predecessore, ma l'adrenalina non manca nel nuovo Battle Beast Non all'altezza del predecessore, ma l'adrenalina non manca nel nuovo Battle Beast Hot

Non all'altezza del predecessore, ma l'adrenalina non manca nel nuovo Battle Beast

recensioni

titolo
No More Hollywood Endings
etichetta
Nuclear Blast
Anno

Tracklist:

1. Unbroken 4:08

2. No More Hollywood Endings 3:52

3. Eden 3:59

4. Unfairy Tales 3:32

5. Endless Summer 3:36

6. The Hero 4:13

7. Piece Of Me 3:38

8. I Wish 4:25

9. Raise Your Fists 6:11

10. The Golden Horde 3:58

11. World On Fire 4:03

 

Line-up:

Noora Louhimo | vocals

Joona Björkroth | guitars

Juuso Soinio | guitars

Eero Sipilä | bass

Janne Björkroth | keyboards

Pyry Vikky | drums

opinioni autore

 
Non all'altezza del predecessore, ma l'adrenalina non manca nel nuovo Battle Beast 2019-03-25 23:19:17 Federico Orano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Federico Orano    25 Marzo, 2019
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

“100% heavy metal - 0% bullshit!” è questo il motto con cui si ripresentano in campo i Battle Beast con il loro nuovo, attesissimo album “No More Hollywood Endings”.

Dopo il successo del precedente “Bringer Of Pain”, album che riuscì letteralmente a stregare il sottoscritto, la band ci riprova con il solito sound elettrizzante fatto di power metal martellante con tastiere in stile pop anni 80. La roboante voce della leonessa Noora Louhimo esordisce forte sulle note della potente opener “Unbroken”, supportata da orchestrazioni massicce, seguita dalla title track che si muove su sonorità più moderne e pop e conquista ascolto dopo ascolto mentre l'antemica “Eden” colpisce col suo ritmo calzante. Urla forte la bionda singer finlandese sulle note della forzuta “The Hero” mentre “Piece Of Me” potrebbe essere la perfetta colonna sonora di un prossimo Rocky, visto che all'ascolto non si può restare fermi un attimo. La teatrale “I Wish” è una ballata ricca di orchestrazioni ed è accompagnata da archi e pianoforte. A chiudere le danze ci pensa la power song “World On Fire”, una delle hit del disco.

Undici canzoni dalla breve durata e dall'effetto elettrizzante. “No More Hollywood Endings” non riesce ad avvicinarsi al livello del suo predecessore ma rimane un lavoro capace di trasmettere una dose di adrenalina fuori dal comune e i prossimi live show dei Battle Beast saranno imperdibili.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il primo disco degli Hatriot senza Steve "Zetro" Souza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Russia i Deva Obida, malinconici e melodici
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
E' convincente il debutto dei francesi Dreamslave
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Twilight Force sono pronti a superare i loro maestri
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Holeum, Allaroundmetal recensisce in anteprima il nuovo disco della band spagnola!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

C'è molto da lavorare per i Rot Schimmel
Valutazione Autore
 
1.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ep di debutto per The Last Martyr, band australiana che suona un post hardcore melodico
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Culloden ed una proposta anacronistica
Valutazione Autore
 
1.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Infrared compiono qualche passo avanti
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla