A+ A A-
 

Un sound forse troppo derivativo non permette ai Rotten di raggiungere una sufficienza piena Un sound forse troppo derivativo non permette ai Rotten di raggiungere una sufficienza piena Hot

Un sound forse troppo derivativo non permette ai Rotten di raggiungere una sufficienza piena

recensioni

gruppo
titolo
Rotten
etichetta
Bleed Records
Anno

PROVENIENZA: Francia 

GENERE: Death Metal 

FFO: Obituary, Master, Autopsy, Jungle Rot 

LINE UP: 
Ben - vocals 
Guillaume - guitars 
Djé - bass 
Cyril - drums 

TRACKLIST: 
1. Viscera Nebula [06:04] 
2. Umbilical Cord of the Purulent Planet [04:30] 
3. Stellar Echoes from Decomposed Life [06:44] 
4. Submission to the Rotten Castle [07:35] 
5. Floating Among the Dead Celestial Bodies [06:48] 
6. 'Til Death (Obituary cover) [04:04] 

Running time: 35:45 

opinioni autore

 
Un sound forse troppo derivativo non permette ai Rotten di raggiungere una sufficienza piena 2019-04-02 16:41:35 Daniele Ogre
voto 
 
2.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    02 Aprile, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dopo Obturate un altro debutto proveniente dalla Francia e prodotto da Bleed Records. Dalla sub-label di Infernö Records ci arrivano i Rotten, death metallers transalpini che si presentano con quest'album eponimo formato da cinque pezzi inediti ed una cover che evidenzia - come se ci fosse bisogno - l'amore dei nostri verso gli Obituary. E' proprio la creatura dei fratelli Tardy a rappresentare l'influenza principale per il quartetto francese, insieme ai vari Master o Asphyx, con però quel 'gusto' per il marcio tipico soprattutto degli Autopsy. Insomma, coordinate stilistiche ben precise e facilmente riscontrabili, per un lavoro che in molte sue componenti richiama i gruppi di cui sopra, dando quella sensazione d'essere ancora un po' troppo derivativo, a livello di sonorità; eppure i musicisti coinvolti nei Rotten non sono di primo pelo, venendo da altre realtà estreme della scena d'Oltralpe, ma resta comunque la sensazione di ascoltare una band-ibrido, a metà soprattutto tra Obituary ed Autopsy, citati e controcitati fino a non lasciar spazio a qualcosa che possa essere più personale; esempio pratico è il cantato di Ben, che vorrebbe richiamare il buon vecchio Tardy (o Paul Speckmann, o Chris Reifert, o Martin van Drunen)... ma siamo lontani dalle leggende appena citate.
Non è un brutto album quello dei Rotten, sia chiaro questo. Si arriva però già solo alla metà del disco con la sensazione che qualcosa manchi, quel quid necessario per rendere un album non dico memorabile, ma almeno del tutto passabile; per questo il voto finale subito sotto la sufficienza: "Rotten" è un debut album che sa troppo di citazionismo ed è una cosa che anche nel breve periodo porta a stancarsi.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Rammstein - Rammstein
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
SAINT VITUS: party notturno in obitorio
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Brink hard rock dalle coordinate moderne made in UK
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Restless Spirits, il progetto melodic rock di Tony Hernando
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un approccio diretto ed un'attitudine sfrontata sono la ricetta perfetta dei Goregäng
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Allagash, che peccato!
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Night Screamer hanno le carte in regola per migliorare
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lunghe tracce senza schemi precostituiti in questo secondo album dei Tanagra.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
BitchHammer thrash grezzo ed estremo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non convince l'EP di debutto degli svedesi Blutfeld
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla