A+ A A-
 

Herman Frank ed i suoi sono in forma smagliante Herman Frank ed i suoi sono in forma smagliante

Herman Frank ed i suoi sono in forma smagliante

recensioni

titolo
Fight The Fear
etichetta
AFM Records
Anno

PROVENIENZA: Germania

GENERE: Heavy Metal

LINE UP:

Rick Altzi - Voce
Herman Frank - Chitarra
Michael Müller - Basso
André Hilgers - Batteria

TRACKLIST:

1. Until The End
2. Fear
3. Terror
4. Sinners
5. Hatred
6. Hail & Row
7. Hitman
8. Stay Down
9. Rock You
10. Don't Cross The Line
11. Are You Ready
12. Wings Of Destinity
13. Lost In Heaven

opinioni autore

 
Herman Frank ed i suoi sono in forma smagliante 2019-04-28 19:37:23 Marianna
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Marianna    28 Aprile, 2019
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Herman Frank, storico chitarrista tedesco che ha militato in bands quali Accept e Victory, torna con il suo quarto album. Affiancato da una straordinaria formazione, l'8 Febbraio dà alla luce Fight The Fear; rapido, travolgente e dalle sonorità Heavy old school.

Si parte con “Until The End”, brano che strizza l'occhio agli Iron Maiden dell'album The Number Of The Beast, mette in chiaro fin da subito il sound dell'album; veloce, diretto e spiazzante, ecco gli aggettivi da potervi associare. La seguente “Fear” ha un “sapore” Power e Heavy, in cui la brillante voce di Rick Altzi riesce, abilmente e rapidamente, a spaziare da tonalità più “standard” ad acuti Power Metal style. Interessante è il “solo” di chitarra verso fine brano: lasciata “libera” di suonare, rende a pieno la furia della musica degli Herman Frank. Andando più avanti incontriamo la “dura” “Hatred”, caratterizzata da un suono più massiccio in cui la voce si avvicina maggiormente al genere Hard Rock anziché al Power citato poc'anzi. Il ritornello semplice e diretto, arriva subito all'ascoltatore probabilmente grazie alla coralità che lo caratterizza; sicuramente un'arma vincente in sede di live. A seguire troviamo “Hail & Row”: pezzo più “lento” ma, come il precedente, ben definito dal “massiccio”ritornello che riprende il titolo del brano. Scandito dalla ritmata batteria di André Hilgers, viene enfatizzato dal coro che supporta il vocalist Rick Altzi, creando uno dei brani vincenti dell'album. Gli influssi Power ritornano in maniera più marcata sul finale con “Wings Of Destinity”, canzone dalla spiccata velocità e ritmo. Chiude l'album la ballad “Lost In Heaven”, pezzo abbastanza insolito per questa tracklist dai toni “rocciosi”, ma che, alla fine, appare una scelta azzeccata; dopo un intenso headbanging, ecco la quiete tanto attesa. Un brano che vanta a più riprese una forza intensa e magica, sprigionata non solo dagli strumenti, ma anche (e soprattutto) dalla buona interpretazione del nostro vocalist.

Fight The Fear è un album dal sound “nostalgico”, adatto al “metallaro” old school alla ricerca di un passato musicale indimenticabile. Riffs graffianti, veloci, che danno vita a spazi Heavy/Hard che ben si accostano a quelli Power. Un lavoro impeccabile, portato avanti in modo professionale da una band affiatata e collaborativa che ha saputo creare testi e musica dal forte impatto. Il tema che ne ha influenzato la stesura è proprio la situazione del mondo moderno, dominato da un forte senso di frustrazione, violenza e paura per tutto ciò che di negativo l'umanità sta creando.
Fight The Fear appare come un “grido” che squarcia le tenebre del nostro vivere.
Un album dedicato ai fedelissimi di un sound “vecchio stile”.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Dispnea, black depressivo da Napoli, un grande inizio!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gaahls Wyrd, un disco sopravvalutato..
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Handful Of Hate, un ritorno da brividi!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon album per gli amanti del Death dei primi 90's da parte dei Nucleus
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo anni di assenza ritornano in auge gli ucraini Polynove Pole!!!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quando un singolo fa ben sperare...ma così non è per il nuovo disco dei Pristine!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Thrash con sfumature prog in questo primo full-length dei tedeschi Sweeping Death
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Asymmetric Universe: fusion metallica!!!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Secondo album del polistrumentista e compositore Vincenzo Marretta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Interessante debutto cantato in francese per i Thrash la Reine
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sentiero dei Locus Animæ è illuminato dalla Luna...
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Allagash, che peccato!
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla