A+ A A-
 

Violenti, spietati e sorprendentemente tecnici: i Walking Corpse sanno far presa con il loro EP di debutto Violenti, spietati e sorprendentemente tecnici: i Walking Corpse sanno far presa con il loro EP di debutto Hot

Violenti, spietati e sorprendentemente tecnici: i Walking Corpse sanno far presa con il loro EP di debutto

recensioni

titolo
Walking Corpse
etichetta
Horror Pain Gore Death Productions
Anno

PROVENIENZA: Svezia 

GENERE: Grindcore 

FFO: Antigama, Pig Destroyer, Brutal Truth, Cephalic Carnage 

LINE UP: 
Henrik Blomqvist - vocals 
Fredrik Rojas - guitars, bass 
Magnus Dahlin - drums 

TRACKLIST: 
1. Trephine [02:10] 
2. No Love [02:16] 
3. Born to Eat Shit [00:47] 
4. Harvesting Time [02:38] 

Running time: 07:51 

opinioni autore

 
Violenti, spietati e sorprendentemente tecnici: i Walking Corpse sanno far presa con il loro EP di debutto 2019-05-01 13:55:28 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    01 Mag, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Debuttano con un EP dalla brevissima durata gli svedesi Walking Corpse, band Grindcore il cui lavoro eponimo uscito dapprima autoprodotto in digitale e su Affair Records in formato tape, è uscito anche in formato CD questo scorso aprile grazie a Horror Pain Gore Death Productions. Non arrivando nemmeno ad otto minuti di durata non c'è tantissimo da dire su questo primo lavoro assoluto della band scandinava; quello che propongono i Nostri è un Grindcore diretto e senza compromessi, le cui influenze derivanti soprattutto da Brutal Truth e Pig Destroyer sono chiarissime. Ma "Walking Corpse" è un Ep che sa anche sorprendere, non mancando nella marea di violenza concentrata nei quattro brani passaggi più 'elevati' dal punto di vista tecnico, con passaggi folli che possono ricordare i Cephalic Carnage opera del chitarrista /bassista Fredrik Rojas, MVP di questo lavoro - ad onor di cronaca da quest'anno i Walking Corpse hanno un bassista in formazione, Timothy Gramnaes -.
Ben poco altro da aggiungere, come detto: nei tre brani più lunghi (per modo di dire, ovvio) possiamo notare come i Walking Corpse oltre ad essere dei terroristi sonori non siano propriamente scevri di tecnica individuale (Rojas su tutti, come detto), mentre la rapida e feroce "Born to Eat Shit" è un brano Grindcore tout court, violento, rapido con una spiccata attitudine Punk/Hardcore. Per gli amanti del genere, un lavoro che facilmente può risultare interessante, per quanto l'esigua durata consigli l'acquisto soprattutto in digitale, a mio avviso.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Autoproduzioni

Esordio per i Song Of Anhubis: quando il non investire ha le sue conseguenze!
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dialith, non la solita female fronted symphonic metal band!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kairos: classico heavy metal dalla Svezia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Troppo generici e standard i nostrani Bonded By Hate
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Che sorpresa i Mighty Thor!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla