A+ A A-
 

Rock tricolore quello degli Oxoduro, che debuttano con un concept album. Rock tricolore quello degli Oxoduro, che debuttano con un concept album. Hot

Rock tricolore quello degli Oxoduro, che debuttano con un concept album.

recensioni

gruppo
titolo
I.Ca.R.O. - Ipnosi Catodica Retino Oculare
etichetta
Seahorse recordings
Anno

Line-up:
Stefano "Bubba" Firmani - voce
Leonardo Mansueti, Marco Radicchi - chitarre
Devid Luchetti - basso
Riccardo Pucci - batteria
Danilo Cherni - tastiere

Tracklist:
1. Lo abbiamo trovato
2. Mi mandi un'e-mail o un fax
3. Lo dice la tv
4. Nostalgico gioco
5. Occhi spenti
6. Che bambola7. Come ti senti I
8. Rimbomba
9. Come ti senti II
10. L'onorevole Blablablà
11. Il sentiero
12. Il mio mare sei tu
13. Ok, mi fido di te...
14. Il labirinto
15. Fermo, fermo
16. Il volo di Icaro
17. Come ti senti III
18. Epilogo

opinioni autore

 
Rock tricolore quello degli Oxoduro, che debuttano con un concept album. 2019-05-02 16:50:13 Virgilio
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Virgilio    02 Mag, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gli Oxoduro sono una nuova band formatasi in Umbria per iniziativa del cantante Stefano "Bubba" Firmani", che debutta con questo primo album, intitolato "I.Ca.R.O.", acronimo di "Ipnosi Catodica Retino Oculare". Come può facilmente intuirsi, si tratta di un concept ambientato in una società distopica, dove tramite i media vengono controllate le persone, specialmente in vista delle elezioni, tanto che il protagonista, Libero, si troverà in qualche modo a lottare per svincolarsi da questa opprimente ipnosi catodica. Tutto l'album è dunque incentrato attorno a questa storia, per cui nella tracklist ritroviamo diversi intermezzi parlati o brevi brani di raccordo di pochi secondi e anche i testi delle canzoni fanno riferimento a questa, benchè ci si ritrovi poi pure una cover di "Che bambola" di Fred Buscaglione. Lo stile è un rock robusto, con qualche piccola sfumatura prog e il cantato è in italiano. Diciamo che, se a livello musicale la band sembra aver lavorato per costruirsi una sua identità, per quanto riguarda il cantato la nostra sensazione è che venga ricercato un approccio molto vicino alla tradizione pop-rock italiana, non sempre in linea con quello che i musicisti sembrano invece voler ricreare. Anche per quanto riguarda i testi, è apprezzabile il tentativo di dare uno sfondo sociale alla storia, ma talvolta si finisce per sfociare in una serie di autentici luoghi comuni, senza contare che tutti gli intermezzi, specie dopo ripetuti ascolti, finiscono per spezzare il ritmo ed annoiare. La band dimostra, tuttavia, altresì, di saper scrivere buone canzoni e, in tal senso, potremmo menzionare tra le varie "Occhi spenti", "Il sentiero", "Il labirinto", "Il volo di Icaro" o l'emozionante "Il mio mare sei tu". In conclusione, "I.Ca.R.O." è un album che presenta diversi spunti interessanti però, per contro, a nostro avviso alcuni aspetti potevano meglio essere valorizzati o sviluppati diversamente dalla band. Intanto, si tratta di un debutto che rappresenta un buon punto di partenza per il gruppo umbro, che dimostra di possedere ottime potenzialità, per cui merita di essere seguito con interesse.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Dispnea, black depressivo da Napoli, un grande inizio!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gaahls Wyrd, un disco sopravvalutato..
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Handful Of Hate, un ritorno da brividi!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon album per gli amanti del Death dei primi 90's da parte dei Nucleus
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo anni di assenza ritornano in auge gli ucraini Polynove Pole!!!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quando un singolo fa ben sperare...ma così non è per il nuovo disco dei Pristine!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Thrash con sfumature prog in questo primo full-length dei tedeschi Sweeping Death
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Asymmetric Universe: fusion metallica!!!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Secondo album del polistrumentista e compositore Vincenzo Marretta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Interessante debutto cantato in francese per i Thrash la Reine
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sentiero dei Locus Animæ è illuminato dalla Luna...
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Allagash, che peccato!
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla