A+ A A-
 

Una delle più interessanti realtà del panorama estremo statunitense: i Vale of Pnath Una delle più interessanti realtà del panorama estremo statunitense: i Vale of Pnath

Una delle più interessanti realtà del panorama estremo statunitense: i Vale of Pnath

recensioni

titolo
Accursed
etichetta
WillowTip Records
Anno

PROVENIENZA: U.S.A. 

GENERE: Technical Black/Death Metal 

FFO: Inferi, Allagaeon, Arsis, Obscura 

LINE UP: 
Reece Deeter - vocals 
Vance Valenzuela - guitars 
Harrison Patuto - guitars 
Andy Torres - bass 
Eric W. Brown - drums 

TRACKLIST: 
1. Shadow and Agony [01:16] 
2. The Darkest Gate [04:11] 
3. Skin Turned Soil [04:39] 
4. Accursed [04:39] 
5. Audient Void [01:08] 
6. Obsidian Realm [05:38] 
7. Spectre of Bone [06:01] 

Running time: 27:32 

opinioni autore

 
Una delle più interessanti realtà del panorama estremo statunitense: i Vale of Pnath 2019-05-21 16:27:47 Daniele Ogre
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    21 Mag, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Continuando la partnership con Willowtip Records, gli statunitensi Vale of Pnath pubblicano il loro quarto lavoro in studio - e terzo per la label loro connazionale - dal titolo "Accursed", un EP che segue quello eponimo del 2008 e gli album "The Prodigal Empire" (2011) e "II" (2016). La Black/Death di Denver riesce, con la meno di mezz'ora a disposizione di "Accursed", a confermare tutte le ottime impressioni suscitate con i due album precedenti, grazie al loro stile che abbraccia ampi spettri del Metal estremo, dal Black/Death al Black svedese, fino al Technical Death e ad improvvisi passaggi Progressive. Quello che colpisce dei Vale of Pnath è comunque innanzitutto la naturalezza con cui riescono a passare da uno stile all'altro in maniera totalmente fluida, riuscendo letteralmente ad impressionare con brani come la title-track e l'estramemente progressiva "Obsidian Realm". Orchestrazioni e synth (opera di Sean Ragan) riescono poi a dare quel tocco ancor più malvagio a brani che 'cattivi' lo sono già di loro, andando perfettamente ad intersecarsi con l'incessante riffingwork della coppia Valenzuela/Patuto e la schizofrenica sessione ritmica del neo-entrato Andy Torres e del drummer Eric W. Brown (Swashbuckle, Nekrogoblikon, ex-Inferi), MVP dell'EP insieme al vocalist Reece Deeter, che tra growl cavernosi e scream taglienti dà ai brani che compongono "Accursed" una marcia in più.
Ai più il nome dei Vale of Pnath risulterà essere nuovo, mentre invece questa band è in giro da ben tredici anni. I Nostri erano riusciti ad impressionare con i loro primi due album e riescono, oggi, a confermare come siano tra le più interessanti realtà del sottobosco estremo statunitense, riuscendo a coniugare una grande tecnica ad un impatto devastante, il tutto unito da un songwriting ispirato e maturo. Complice anche una durata abbastanza esigua, "Accursed" è un lavoro da gustarsi attimo per attimo senza sosta, dall'inizi alla fine.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Ancient Winter, un album per mille ricordi.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stargazery, ristampa del loro bellissimo debutto di neoclassic power metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'esordio degli Alcotopia lascia solo intravedere buone potenzialità
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un esordio con i controfiocchi per i Reternity
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nusquama - Horizon ontheemt
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ruler, una vera e propria bomba heavy metal!!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Imago Imperii, una promettente band italiana
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Metal molto tecnico e complesso in questo secondo album degli americani The Odious
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Esordio dei Voldt: appassionati di tecnica fatevi avanti!!!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nuovi esponenti del metal cantato in italiano: debutto per gli Arioma!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Opeth ed Agalloch (e non solo) s'incontrano nel grandioso operato degli Atlas Entity
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dispnea, black depressivo da Napoli, un grande inizio!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla