A+ A A-
 

The Brink hard rock dalle coordinate moderne made in UK The Brink hard rock dalle coordinate moderne made in UK

The Brink hard rock dalle coordinate moderne made in UK

recensioni

gruppo
titolo
Nowhere To Run
etichetta
Frontiers Records
Anno

Tracklist:

Little Janie

Break These Chains

Never Again

Save Goodbye

Take Me Away

One Night Only

Wish

Said And Done

Fairytale

Don't Count Me Out

Nothing To Fear

No Way Back

Are You With Me

Burn

Save Goodbye (Acoustic) (Bonus Track Physical)

 

Line-up:

Tom Quick - Vocals

Lexi Laine - Lead Guitar

Izzy Trixx - Rhythm Guitar

Gaz Connor - Bass

Davide Drake Bocci - Drums

opinioni autore

 
The Brink hard rock dalle coordinate moderne made in UK 2019-05-25 15:12:20 Federico Orano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Federico Orano    25 Mag, 2019
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Hard rock robusto e dal tocco moderno, i The Brink si affacciano sul mercato con questo debutto sotto le ali protettrici della nostra Frontiers Records, che non si scomoda certo per niente.
Arrivano dall'Inghilterra i Nostri e si portano dietro tutta la tradizione di questa nazione; “Nowhere To Run” ci mostra una band frizzante e sfacciata fin dalle prime note.

Dopo la partenza potente di “Little Janie”, il quintetto inglese mostra la sua faccia più alternativa con brani come “Break These Chains” e “Never Again” che portano evidenti influenze alla AlterBridge e Soundgarden. Insomma i The Brik puntano molto su sonorità più moderne ma non dimenticano il lato melodico anzi, i loro brani sono ruffiani e lo dimostra la bella hit “Nothing To Fear” che ci delizia con un gran refrain ed un tiro notevole (da segnalare anche un bel solo di chitarra opera di Lexi Laine). E che dire della ballatona finale che vede riproposta “Save Goodbye” in versione acustica? In questo “Nowhere To Run” tutto fila liscio anche se quindici pezzi sono fin troppi e non sempre la giovane band britannica riesce a mantenere la qualità ad un livello elevato.

Dopo Inglorious, Wayward Sons, Doomsday Outlaw e Bigfoot, i The Brink sono una nuova interessante realtà in arrivo dalla Gran Bretagna. Di strada ce n'è ancora da fare ma se amate le sonorità descrutte sopra, fateci un pensierino!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Borknagar: Il profondo nord risente di qualche melodia di troppo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nightglow, sempre più moderni e alternativi
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
SpiteFuel, una scarica di adrenalina non da trascurare!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Progressive metal dalle tinte metalcore in questo secondo EP dei Malum Sky.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tyketto un nuovo live album per celebrare lo storico Strength in Numbers
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Mind Key: un alieno nel Paese delle Meraviglie
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Metal sinfonico neoclassico in questo primo album dei messicani Yeos.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ep di quattro brani dediciti ad un heavy metal grezzo ed old school per gli Olymp
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Seppur breve, convince l'EP dei californiani Larvae
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i britannici Itheist un debutto (col nuovo nome) senza infamia e senza lode
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto per la tastierista dei Cradle of Filth: Martyr di Lindsay Schoolcraft!
Valutazione Autore
 
2.8 (2)
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Convince il secondo album dei Prime Creation
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla