A+ A A-
 

Asymmetric Universe: fusion metallica!!! Asymmetric Universe: fusion metallica!!! Hot

Asymmetric Universe: fusion metallica!!!

recensioni

titolo
When Reality Disarticulates
etichetta
Autoproduzione
Anno

1.Trees Houses Hill
2.Hermenuetic Shock
3.Off The Beaten Track
4.The Clouds Passing By

opinioni autore

 
Asymmetric Universe: fusion metallica!!! 2019-06-14 16:56:39 ENZO PRENOTTO
voto 
 
3.5
Opinione inserita da ENZO PRENOTTO    14 Giugno, 2019
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gli Asymmetric Universe sono un trio nostrano proveniente da Torino e formatosi nel 2018. Fin da subito la giovane band ha avuto le idee chiare ossia il combinare la fusion con il progressive metal avvalendosi di brani prettamente strumentali. I risultati di tale progetto sono finiti nel primo EP della band ossia When Reality Disarticulates un dischetto di quattro tracce anche se al momento pare solamente in formato digitale.

Partendo dal presupposto che i tre musicisti si sono arrangiati in tutto e per tutto sia nella registrazione che in tutte le altre fasi sbalordisce quanto i ragazzi siano preparati sia tecnicamente sia nel mixaggio che valorizza perfettamente ogni piccolo dettaglio sonoro. Andando poi alle quattro composizioni si apre davvero un mondo per la gran quantità di particolari. L’opener “Trees Houses Hills” mette subito in modtra i muscoli con un continuo alternarsi di giochi strumentali tecnicissimi suonati con un certo impeto metallico ed un impostazione alla chitarra molto in stile shredder anche se non così osannato.
Dalla seconda traccia “Hermeneutic Shock” la fusion viene quasi usata come scusa per far partire qualcos’altro. Le bordate sonore si fanno più violente e distorte mescolate a sprazzi di elettronica mentre in ogni momento si assaporano mille gusti come il jazz, certo djent ed un’atmosfera spaziale che ricorda il recente Joe Satriani più sperimentale. “Off the Beaten Track” vira verso sensazioni più visionarie e strane con ritmiche storte, assalti più pestati ed intermezzi psichedelici con qualche concessione liquida quasi post-rock. Se non dovesse bastare l’ultimo pezzo “The Clouds Passing By” ribalta nuovamente la situazione con un lavoro compositivo allegro e saltellante dalla venatura funky pieno fino al midollo di diavolerie sonore con al loro interno anche pennellate orchestrali. Il pregio del trio è il non fare mai eccessivamente pesare tutti i passaggi più difficili e contorti sull’ascoltatore appassionando all’ascolto ed invogliare a scoprire ogni segreto nascosto.

Un ottimo lavoro, pieno di iniziativa ed inventiva che si spera porti a risultati sempre migliori. Fate vostra questa piccola gemma!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Aor purissimo per un tuffo negli anni 70 con Billy Sherwood
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo quasi due decadi, con un breve EP tornano i padri del NY Hardcore: i Cro-Mags
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i baschi Hex un Doom/Death con poche accelerazioni ma dall'impatto decisamente buono
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dai tedesco-olandesi Burial Remains un buon disco per i fans della vecchia scuola svedese
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
i Diviner possono ancora migliorare
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

A distanza di tredici anni tornano i thrashers americani Motive
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Seconda fatica per i lussemburghesi Feradur: un signor melodic death!
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Panthematic, un calderone di inflenze ma un lavoro immaturo.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Ragnhild propongono un insolito Viking Metal made in India
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debuttano feroci come bestie i canadesi Concrete Funeral
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Imago Imperii, una promettente band italiana
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla