A+ A A-
 

Half Life, un gruppo da tenere d'occhio Half Life, un gruppo da tenere d'occhio Hot

Half Life, un gruppo da tenere d'occhio

recensioni

gruppo
titolo
"I've got to survive"
etichetta
Club Inferno Ent.
Anno

 

Line Up:

Andrea Lippi: vocals

Manolo Cogoni: drums

Gianluca Olraitz: bass

Guerrino Mattioni: guitars

 

 

Tracklist:

1. I’ve got to survive

2. Killing words

3. Only shadows

4. The judgement

opinioni autore

 
Half Life, un gruppo da tenere d'occhio 2019-06-22 16:43:54 Ninni Cangiano
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    22 Giugno, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gli Half Life nascono nell’estate del 2015 per iniziativa del cantante Andrea Lippi, del chitarrista Guerrino Mattioni e del batterista Manolo Cogoni; dopo vari tentativi, trovano finalmente in Gianluca Olraitz il bassista adeguato ed a fine maggio 2019 rilasciano questo E.P. di debutto intitolato “I’ve got to survive”, edito da Club Inferno Ent. e dotato di simpatica copertina in stile fumettistico. Nella bio di presentazione si fanno paragoni con gente importante, come Iron Maiden, Judas Priest, Saxon, Dio ed Helloween... tutto campato in aria! Sarebbe da evitare di andare a scomodare simili nomi, soprattutto quando letteralmente non c’entrano nulla con il sound della band di turno; in questo caso, infatti, gli Half Life suonano un roccioso heavy metal, quasi ai confini con il thrash, che non ha assolutamente niente in comune con i nomi sopra citati. Se proprio volessimo andare a scomodare qualcuno, avrei trovato più calzante un paragone con gli Iced Earth, piuttosto che con l’happy metal degli Helloween o con lo stile del compianto R.J.Dio. L’E.P. è composto da 4 brani tutti belli tosti ed aggressivi, con la voce dell’ottimo Andrea Lippi lanciata spesso e volentieri su note molto alte. Purtroppo la produzione non è stata delle migliori e la musica ne risente alquanto, soprattutto sulla batteria che in “Only shadows” è davvero al limite dell’inascoltabile. In futuro sarà imprescindibile migliorare la registrazione, perchè certe produzioni potevano andar bene 20 anni fa, ma non nel 2019. L’heavy metal suonato dagli Half Life è comunque gradevole e spero presto di ascoltare la band sulla lunga durata. “I’ve got to survive” raggiunge ampiamente la sufficienza e mette in mostra un gruppo da tener assolutamente d’occhio.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il primo disco degli Hatriot senza Steve "Zetro" Souza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Russia i Deva Obida, malinconici e melodici
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
E' convincente il debutto dei francesi Dreamslave
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Twilight Force sono pronti a superare i loro maestri
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Holeum, Allaroundmetal recensisce in anteprima il nuovo disco della band spagnola!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

C'è molto da lavorare per i Rot Schimmel
Valutazione Autore
 
1.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ep di debutto per The Last Martyr, band australiana che suona un post hardcore melodico
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Culloden ed una proposta anacronistica
Valutazione Autore
 
1.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Infrared compiono qualche passo avanti
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla