A+ A A-
 

Una raccolta di alcuni brani dei Theatre Of Tragedy remixati Una raccolta di alcuni brani dei Theatre Of Tragedy remixati

Una raccolta di alcuni brani dei Theatre Of Tragedy remixati

recensioni

titolo
Remixed
etichetta
AFM Records
Anno

Nell Sigland (vocals), Raymond Istvàn Rohonyi (vocals), Frank Claussen (guitar), Vegard K. Thorsen (guitar), Hein Frode

Hansen (drums), Lorentz Aspen (keyboards)

 

01. And When He Falleth (Das Ich Remix)

02. Black As The Devil Painteth (Das Ich Remix)

03. Lorelei (Icon Of Coil Remix)

04. Reverie (Current Remix)

05. Machine (VNV Nation Remix)

06. Envision (Conetik Remix)

07. Let You Down (Rico Darum & Superdead Remix)

08. Motion (Funker Vogt Remix)

09. Storm (Zeromancer Remix)

10. Fade (Pride And Fall Remix)

11. Frozen (Ambrosius Remix)

12. Deadland (Tommy Olsson Remix)

13. Forever Is The World (Siva Six Remix)

opinioni autore

 
Una raccolta di alcuni brani dei Theatre Of Tragedy remixati 2019-07-12 10:09:42 Federico Orano
voto 
 
1.0
Opinione inserita da Federico Orano    12 Luglio, 2019
Ultimo aggiornamento: 13 Luglio, 2019
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Che fortuna, una raccolta con alcuni brani dei Theatre Of Tragedy remixati da altri artisti con suoni elettronici e moderni ed intitolata, appunto, "Remixed".

La band che nel 2010 aveva annunciato lo scioglimento, negli anni '90 era riuscita a scrivere alcuni dischi di riferimento nella scena gothic rock/metal come “Velvet Darkness They Fear” e “Aegis“. Ma stavolta la band norvegese ha voluto strafare... il sound che esce dalle casse con l'iniziale “And When He Falleth” ci mette già in guardia. Chitarre inesistenti, solamente suoni industrial e voci filtrate che accompagnano l'ugola di Nell Sigland. Il remix fatto da alcuni artisti come Das Ich e Icon Of Coil saranno anche buoni per qualcuno da ballare in discoteca dopo un bel po' di cocktail in corpo, ma sono assolutamente inascoltabili su disco.

Uno dei dischi più inutili e imbarazzanti mai pubblicati. State alla larga da questa spazzatura!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Hollow Haze e l'ennesimo disco di grande qualità
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un discreto lavoro per gli I, Apokalypse seppur con delle influenze fin troppo marcate
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debutto dei Side Effects all'insegna dell'amore per gli Iron Maiden
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Disco alquanto vario ed interessante questo quarto full-length dei Majesty of Revival
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

A distanza di tredici anni tornano i thrashers americani Motive
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Seconda fatica per i lussemburghesi Feradur: un signor melodic death!
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Panthematic, un calderone di inflenze ma un lavoro immaturo.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Ragnhild propongono un insolito Viking Metal made in India
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debuttano feroci come bestie i canadesi Concrete Funeral
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Imago Imperii, una promettente band italiana
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla