A+ A A-
 

Sanguinary Trance, un debutto da ascoltare a piú riprese! Sanguinary Trance, un debutto da ascoltare a piú riprese!

Sanguinary Trance, un debutto da ascoltare a piú riprese!

recensioni

titolo
Wine, Song and Sacrifice
etichetta
Self produced
Anno

Tracklist:

1. Wine, Song and Sacrifice 

2. Carvings 

3. The Dionysos Whip

opinioni autore

 
Sanguinary Trance, un debutto da ascoltare a piú riprese! 2019-07-28 08:06:38 Rob M
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Rob M    28 Luglio, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sanguinary Trance é un nome nuovo nell'underground black metal ed il primo demo/EP di questo progetto austriaco ha tanto da offrire per tutti gli appassionati del lato piú ferale di band come SVEST, Katharsis, Drastus.
Nel loro primo EP i nostri son in grado di dar vita ad un surrogato acido eppur bilanciato che trae a piene mani dal classiciscmo black metal per lanciarsi senza timore in soluzioni piú contemporanee, affacciandosi su quel cosmo che la NoEvDia ha creato negli ultimi vent'anni.
Da subito, con gli oltre tredici minuti dell'opening track "Wine, Song and Sacrifice", Sanguinary Trance offre il meglio di se, con un monolite oscuro che é capace di schiacciare l'ascoltatore tra cambi repentini, un drumming programmato che gode di soluzioni "reali" e di buona qualitá, un connubio di voci e riffing che riesce a rapire senza mezzi termini.
I successivi due brani procedono nella stessa direzione, mostrando un lato del progetto che puzza di zolfo e malessere, con la conclusiva "The Dionysos Whip" che chiude il disco in bellezza!
Un'opera, questa, che senz'altro non risulterá facile da ascoltare per chi ama suoni piú levigati e composizioni piú pulite. Peró, nel caos di un genere come il black metal, Sanguinary Trance risulta essere un progetto che é capace di mettersi in mostra da subito come una rivelazione, come una mosca bianca nello sciame nero dell'underground piú profondo.
Questo é un nome che seguiró con parecchio entusiasmo nei prossimi anni!

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il primo disco degli Hatriot senza Steve "Zetro" Souza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Russia i Deva Obida, malinconici e melodici
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

i nostrani The Big Jazz Duo, tra deathcore e sinfonia, tirano fuori un Ep che spacca!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
C'è molto da lavorare per i Rot Schimmel
Valutazione Autore
 
1.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ep di debutto per The Last Martyr, band australiana che suona un post hardcore melodico
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Culloden ed una proposta anacronistica
Valutazione Autore
 
1.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla