A+ A A-
 

Per gli spagnoli Strappado un Brutal Death classico per una produzione Comatose Music Per gli spagnoli Strappado un Brutal Death classico per una produzione Comatose Music Hot

Per gli spagnoli Strappado un Brutal Death classico per una produzione Comatose Music

recensioni

gruppo
titolo
Exigit Sincerae Devotionis Affectus
etichetta
Comatose Music
Anno

PROVENIENZA: Spagna 

GENERE: Brutal Death Metal 

FFO: Lividity, Devourment, Gorgasm, Prostitute Disfigurement 

LINE UP: 
Carlos - vocals 
Oscar - guitars 
DisJorge - bass 
Fran - drums 

TRACKLIST: 
1. The Rack [03:42] 
2. Plastered Anus [02:43] 
3. Holy Office [02:44] 
4. Exigit Sincerae Devotionis Affectus [01:32] 
5. Atoning Delusions of Sinful Repentance [03:09] 
6. Death by Sawing [02:52] 
7. Dislocated by the Rope [03:01] 
8. Twenty Fingers [00:20] 
9. Truth Through Torture [03:23] 
10. Abbey of Painful Screams [03:56] 

Running time: 27:22 

opinioni autore

 
Per gli spagnoli Strappado un Brutal Death classico per una produzione Comatose Music 2019-08-08 14:05:03 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    08 Agosto, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Si formano appena un anno fa dall'unione di quattro musicisti molto attivi della scena estrema spagnola ed arrivano già alla pubblicazione del debut album - niente meno che su Comatose Music - gli iberici Strappado. Con "Exigit Sincerae Devotionis Affectus" abbiamo né più né meno ciò che ci si aspetterebbe da un album prodotto dalla label del North Carolina: Brutal Death Metal nella sua accezione più pura, senza tecnicismi inutili ma un sound dritto al punto, violento e, ovviamente, estremamente brutale. Inutile cercare una qualsivoglia originalità nell'operato dei quattro terroristi sonori spagnoli: l'approccio, quanto il sound, si rifà costantemente a gruppi come Lividity e Prostitute Disfigurement, non deviando dal proprio percorso nemmeno per un istante, nemmeno per quanto riguarda le tematiche ed il concept alla base di questo debutto. Su un tappeto di liriche a base di gore e torture, infatti, gli Strappado affrontano un tema che, specie negli ultimi anni, sta diventando sempre più usato, quello che vede l'uomo come il Male maggiore. Per lo meno, gli Strappado lasciano da parte discorsi naturalistici (che i Greta Thunberg del Metal avrebbero anche un po' rotto le palle, a dirla tutta), ma vedono l'Uomo come l'unico essere vivente che riesce ad applicarsi con devozioni allo sviluppo di metodi di infliggere dolore: insomma, torture e brutali uccisioni suono il leit motiv di "Exigit Sincerae Devotionis Affectus", con pezzi che lasciano ben poco spazio all'immaginazione come la title-track (un minuto e mezzo di pura brutalità che fa da tappeto alle urla di qualcuno che viene torturato), come "Death by Sawing" o "Truth Through Torture". E non manca ovviamente un accenno agli specialisti nel campo: la chiesa cattolica è 'omaggiata' con "Abbey of Painful Screams".
Siamo ben lontani dal poter definire il debut album degli Strappado un capolavoro del genere, ma bisogna esser sinceri nell'affermare che "Exigit Sincerae Devotionis Affectus" è un onestissimo lavoro Brutal Death che saprà far contenti gli amanti più intransigenti di queste sonorità.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I Running Wild rilasciano un E.P. in attesa dell'album
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Old Dead Tree: un Ep per ricordare un amico scomparso
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bastard Son, una band consigliata agli amanti del classico Death Metal floridiano
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon debut album per i veneti Ades Numen, band da seguire con interesse per il futuro
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con un EP d'ottima fattura, i Bölzer danno vita alla label di loro proprietà
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Psychomancer hanno forse un po' troppo "allungato il brodo"
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

In attesa di un nuovo album, un breve EP di cover per i calabresi Zora
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli australiani Alchemy un debut EP che lascia ottime speranze per il futuro
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Metal sinfonico neoclassico in questo primo album dei messicani Yeos.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ep di quattro brani dediciti ad un heavy metal grezzo ed old school per gli Olymp
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Seppur breve, convince l'EP dei californiani Larvae
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i britannici Itheist un debutto (col nuovo nome) senza infamia e senza lode
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla