A+ A A-
 

Debut album su Century Media per i deathsters Vitriol: che si sia assistito alla definitiva nascita di un nuovo colosso? Debut album su Century Media per i deathsters Vitriol: che si sia assistito alla definitiva nascita di un nuovo colosso? Hot

Debut album su Century Media per i deathsters Vitriol: che si sia assistito alla definitiva nascita di un nuovo colosso?

recensioni

gruppo
titolo
To Bathe from the Throat of Cowardice
etichetta
Century Media Records
Anno

PROVENIENZA: U.S.A. 

GENERE: Death Metal 

FFO: Hate Eternal, Nile, Vital Remains, Deicide 

LINE UP: 
Kyle Rasmussen - vocals, guitars 
Adam Roethlisberger - vocals, bass 
Scott Walker - drums 

TRACKLIST: 
1. The Parting of a Neck [04:33] 
2. Crowned in Retaliation [04:28] 
3. Legacy of Contempt [03:37] 
4. I Dorwn Nightly [03:28] 
5. The Rope Calls You Bother [06:04] 
6. A Gentle Gift [04:01] 
7. Violence, a Worty Truth [03:57] 
8. Victim [03:39] 
9. Hive Lungs [03:58] 
10. Pain Will Define Their Death [06:43] 

Running time: 44:28 

opinioni autore

 
Debut album su Century Media per i deathsters Vitriol: che si sia assistito alla definitiva nascita di un nuovo colosso? 2019-09-08 16:45:21 Daniele Ogre
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    08 Settembre, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Chissà se nel 2013, anno in cui i Those Who Lie Beneath decisero di cambiare nome e genere passando dal Deathcore al Death Metal e divenendo i Vitriol, Kyle, Adam e Scott s'immaginassero già dove sarebbero andati a finire... Ma posso presumere di no, visto che dopo le più che ottime impressioni suscitate dal trio di Portland con l'EP "Pain Will Define Their Death" - tanto che dopo una prima release autoprodotta è stato poi lanciato dalla nostrana Everlasting Spew Records -, per la band statunitense è arrivato un deal a dir poco prestigioso per la produzione del debut album "To Bathe from the Throat of Cowardice": i Vitriol fanno uscire il debutto su lunga distanza niente meno che sotto l'egida del colosso Century Media.
E con finalmente tra le mani un lavoro di quasi 3/4 d'ora possiamo tirare le prime somme e darci una prima risposta a una domanda che ci si è posti dopo il primo EP: sono i Vitriol da considerare, tra le giovani leve, il futuro del Death Metal, uno di quei gruppi che potrà raggiungere lo status dei vari Hate Eternal, Nile, ecc. ecc.? Per quanto mi riguarda, la risposta è un netto sì, ed anzi come ho già avuto modo di dire in altre sedi, considero i Vitriol insieme a Tomb Mold e Blood Incantation dei predestinati ad ascendere nell'Olimpo del genere. A differenza dei Tomb Mold però, ad esempio, i Vitriol hanno ancora bisogno di smussare qualcosina qua e là, ma è comunque certo che la strada intrapresa dal trio - ora quartetto dopo l'entrata del chitarrista Mike Ashton - dell'Oregon è quella giusta. Formato dai sei brani inediti con a completare l'opera i quattro pezzi di "Pain Will Define Their Death", "To Bathe from the Throat of Cowardice" è un nuovo grosso segnale lanciato da Rasmussen e soci, cioè quello di essersi ampiamente meritati la chiamata di Century Media e che a richiedere un posto nelle 'zone nobili' della scena Death mondiale adesso ci sono anche loro. Basterebbero anche solo i due nuovi singoli "Crowned in Retaliation" e "I Drown Nightly" per potervi convincere di quanto ottimo sia questo debutto targato Vitriol, ma se anche ciò non vi bastasse basta una scorsa all'intera tracklist dell'album, in cui possiamo trovare, tra gli inediti, altre mazzate tra capo e collo come "Legacy of Contempt" e "Hive Lungs".
Tecnicamente ineccepibili senza strafare, votati all'aggressività totale e ad un impatto netto e diretto, i Vitriol sono passati in un niente da "band dalle grandi speranze" in "realtà già ben consolidata" all'interno della scena Death Metal, e non è da molti riuscirci con solo un EP ed un album. Eppure alla fine dell'ascolto di "To Bathe from the Throat of Cowardice" il senso di soddisfazione per quanto si è ascoltato è ampio, seppur con la certezza che ci sia ancora il cartello 'work in progress' per via di quei famosi angoli da smussare di cui dicevamo all'inizio, ed il tour con Nile e Hate Eternal servirà sicuramente ai Nostri per imparare ad avere una maggiore mentalità lavorativa. Ma se già così fanno sinceramente paura, pensate cosa possano diventare con una maggiore esperienza: direi che è più che lecito aspettarsi grandissime cose dai Vitriol.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il debut album degli Ancient Knights con tanti ospiti internazionali
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Veritates: un debutto notevole tra heavy e power metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Giovani e promettenti gli italiani Arcadia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I greci Rhodium realizzano un buon disco
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sons of Famine: Goatwhore meets Venom & Destroyer 666. E funziona tutto a dovere!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Molto interessante, seppur breve, il debut EP dei canadesi Unburnt
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Congiura: quando la fenice rinasce dalle sue ceneri
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Russia un buon prodotto Melodic Death/Black da parte della one man band Doom Rot
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Spiazza in un certo senso il sound dei Reptilium per quanto sia moderno
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Iron Kingdom: Un metal molto classico fuori tempo massimo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Groove metal potente ed aggressivo quello firmato SxWxP
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla