A+ A A-
 

Alternative e progressive di gran fattura per i Valis Ablaze Alternative e progressive di gran fattura per i Valis Ablaze Hot

Alternative e progressive di gran fattura per i Valis Ablaze

recensioni

titolo
Render
etichetta
Long Branch Records
Anno

Line Up:

Phil Owen - Vocals

Ash Cook - Guitars

Tom Moore - Guitars

Dan Brotherton - Bass

Dayle Williams - Drums

 

1. Neon Dreaming (5:26)

2. Hollow Heart (4:03)

3. The Convincer (5:45)

4. Keyframes (4:41)

5. Ascent (4:31)

6. Saturation (3:19)

7. Proxy (4:03)

8. States of Decay (4:35)

9. Infinite World (5:44)

10. Elevation (5:27)

opinioni autore

 
Alternative e progressive di gran fattura per i Valis Ablaze 2019-09-10 10:21:33 Federico Orano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Federico Orano    10 Settembre, 2019
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Solamente dodici mesi dopo l'ottimo debutto “Boundless”, gli inglese Valis Ablaze si rifanno vivi con dieci brani nuovi di zecca per questo nuovo lavoro intitolato “Render”.

Sonorità alternative rock/metal ed una forte componente progressiva rendono i pezzi dei VA interessanti e dinamici. Le melodie sono un aspetto altrettanto importante e la voce di Phil Owen si muove assai bene nelle pieghe di questo sound intricato fatto di chitarroni pesanti che si alternano ad arpeggi con l'uso di synth qua e là e sonorità moderne che ben si bilanciano con tutto il resto. Naturale che viste le premesse, questi brani necessitino diversi ascolti per essere apprezzati in pieno. La'accattivante “The Convincer”, le calde melodie di “Saturation” e le sonorità moderne di “Elevation” sono solo alcuni dei momenti migliori di un disco che mette in luce tutte le doti di questi giovani ma preparati ragazzi inglesi.

“Render” conferma la claasse dei Valis Abaze, capaci di scrivere buona musica con arrangiamenti studiati ed un impatto non indiffente. Ma i margini di crescita ci sono ancora ed il nostro augurio è che nel prossimo futuro la band saprà dare alle stampe un autentico gioiello.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Ironsword non convincono
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Heavy Rock Radio: alcuni classici cantati da Jorn
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ritornano i Mystery Blue, senza infamia e senza lode
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Easy Action, golosa ristampa per gli amanti dell'AOR degli anni 80
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quarto album per i nostri Lunarsea: il migliore della loro carriera
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Hazzerd si confermano su standard qualitativi elevati
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Gli Alkira non entusiasmano
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Classic rock da gustare senza indugi. Fidatevi dei veterani Mallet!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I canadesi Sophist sono rimandati al prossimo lavoro (di prossima uscita)
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon debutto per gli americani Frogg, ma con qualcosa da migliorare per il futuro
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un debut album discreto per i blackened death metallers americani Deadspawn
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Molto interessante, seppur breve, il debut EP dei canadesi Unburnt
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla