A+ A A-
 

Mysterizer, heavy metal potente e grintoso ma poco incisivoI Mysterizer, heavy metal potente e grintoso ma poco incisivoI

Mysterizer, heavy metal potente e grintoso ma poco incisivoI

recensioni

titolo
nvisible Enemy
etichetta
Inverse Records
Anno

Track List

1. Take and Go

2. Trails of Blood

3. Angel of Mercy

4. No Return

5. Just Wait

6. The Dead Man's Hand

7. Behind the Masquerade

8. Splitting the Darkness

9. Two Lives

10. Fire With Fire

11. Invisible Enemy

 

Line-up:

Vocals: Tomi Kurtti

Guitar: Mike Hammer

Guitar: Janne Marjamaa

Bass: Jari Alakoski

Drums: Pasi Niskala

opinioni autore

 
Mysterizer, heavy metal potente e grintoso ma poco incisivoI 2019-09-19 10:41:51 Federico Orano
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Federico Orano    19 Settembre, 2019
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

La Inverse Records è una di quelle etichette che ogni tanto tira fuori l'asso dalla manica con sorprese degne di nota. Ci approciamo quindi a questi Mysterizer (con il nome bene ma non benissimo) con una certa curiosità e speranza.

Formati in Finlandia con l'intento di suonare alcune cover scelte nel mondo heavy metal, pian piano la band ha iniziato a scrivere musica propria fino alla pubblicazione di un Ep di quattro pezzi che ha visto la luce lo scorso anno. Ora ad Agosto del 2019, il quintetto nordico è giù pronto per dare alla luce il proprio full-lenght d'esordio a nome “Invisible Enemy”. Ritmi spesso serrati e grinta da vendere in questi undici brani che prendono a mani basse dal metal classico dei Maiden e Saxon ma con un tocco power/heavy che può riportare alla mente anche Hammerfall e Brainstorm. Peccato che spesso a questi brani manchi il guizzo vincente e fin dall'inizio ci accorgiamo che song come “Take And Go” e “ Trails of Blood”, le due che aprono il disco, sono fin troppo lineari e scontate soprattutto per quanto riguarda le linee vocali. Per fortuna l'epica “Angel of Mercy” riesce a mostrare il lato migliore della band con coretti azzeccati e qualche bel passaggio strumentale ma continuando con le successive “Just wait” e “Two Lives” ci accorgiamo di quanto manchi una buona dose di personalità a questi musicisti finlandesi. Troppo prevedibile insomma la proposta dei Nostri e se aggiungiamo il fatto che l'ugola di Tomi Kurtti fatica quando c'è da elevarsi sulle note più acute, come in “No Return” (che sarebbe altrimenti un pezzo davvero valido), capite che questo disco non va oltre una risicatissima sufficienza.

Un debutto che potrebbe passare inosservato ma che potrà servire ai Mysterizer per rompere il ghiaccio in attesa di trovare una marcia in più per i prossimi dischi.

Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Blood Thirsty Demons: il trionfo della morte
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
AOR una raccolta con alcuni brani dal passato
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'hard rock dei Danger Zone non ha intenzione di tramontare!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il gran ritorno degli As I Lay Dying, pionieri del metalcore, con un album spettacolare
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo dieci anni di silenzio, per i Konkhra un come back che sotto certi aspetti delude
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i canadesi Necronomicon un altro lavoro che non va oltre una semplice sufficienza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Power metal melodico di gran fattura per gli spagnoli Arenia
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sorprende in positivo il debut EP dei canadesi Anomalism
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debut album dei belgi Orthanc
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon power metal melodico e dinamico dalla Spagna coi Nocturnia
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debutto degli Hunter vince e convince
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla