A+ A A-
 

Sinner, suonare classici ma al passo coi tempi! Sinner, suonare classici ma al passo coi tempi!

Sinner, suonare classici ma al passo coi tempi!

recensioni

gruppo
titolo
Santa Muerte
etichetta
AFM Records
Anno

TRACKS

Shine On * Fiesta Y Copas * Santa Muerte * Last Exit Hell * What Went Wrong * Lucky 13 * Death Letter * Craving * The Wolf * Misty Mountain * The Ballad Of Jack * Stormy Night

opinioni autore

 
Sinner, suonare classici ma al passo coi tempi! 2019-10-05 11:04:45 Federico Orano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Federico Orano    05 Ottobre, 2019
Ultimo aggiornamento: 05 Ottobre, 2019
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ci sono personaggi come Mat Sinner che già ad asservarli riescono a trasmettere passione per il mondo heavy metal. E la sua band, i Sinner, sono esattamente lo specchio di questo artista tedesco.

Il nuovo “Santa Muerte” è un lavoro frizzante che si muove bene tra hard rock ed heavy metal presentando alcune novità, in primis la presenza della nostra brava (e bella) Giorgia Colleluori dagli Eternal Idol, che si presenta alla grande sulle note della tirata opener “Shine On”. Il rock irriverente della title-track possiede un impatto immediato e la presenza di due special guest come Ricky Warwick (Thin Lizzy, Black Star Riders) e Ronnie Romero (Ritchie Blackmore´s Rainbow) impreziosisce ancor di più questo lavoro. Il primo prende in mano il microfono in “What Went Wrong”, il secondo sulla più classica “Fiesta Y Copas”. L'esplosiva “Last Exit Hell” conquista fin dalle prime note e dopo un paio di song meno interessanti, ci si rimette sulla retta via con lo storico pezzo blues, qui ripreso, “Death Letter” in una versione contemporanea e ben riuscita, soprattutto grazie alla prestazione di Giorgia. Ancora tanta energia nella rocciosa “The Wolf”, mentre si ritorna su sonorità blues con la vibrante “Misty Mountain”.

Un lavoro molto vario anche grazie all'ingresso di Giorgia. Trentacinque anni di carriera e non sentirli davvero, bravi Sinner!

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il gran ritorno degli As I Lay Dying, pionieri del metalcore, con un album spettacolare
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo dieci anni di silenzio, per i Konkhra un come back che sotto certi aspetti delude
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i canadesi Necronomicon un altro lavoro che non va oltre una semplice sufficienza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Power metal melodico di gran fattura per gli spagnoli Arenia
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sorprende in positivo il debut EP dei canadesi Anomalism
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debut album dei belgi Orthanc
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon power metal melodico e dinamico dalla Spagna coi Nocturnia
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debutto degli Hunter vince e convince
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla