A+ A A-
 

Uno screaming eccessivo rovina la musica dei Blackstar Halo Uno screaming eccessivo rovina la musica dei Blackstar Halo

Uno screaming eccessivo rovina la musica dei Blackstar Halo

recensioni

titolo
"Siren"
etichetta
Inverse Records
Anno

 

TRACKLIST:

1: Bleeding red door

2: The Queen

3: Remedy

4: The King

5: Wolf the mender

6: Downfall

7: Intruder

8: Perdition’s air

9: Less than you

10: The other side

 

 

LINE-UP:

Ville – Vocals

Harbo – Guitar

Timo – Guitar

Dino – Drums

Henri - Bass

opinioni autore

 
Uno screaming eccessivo rovina la musica dei Blackstar Halo 2019-10-05 17:09:21 Ninni Cangiano
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    05 Ottobre, 2019
Ultimo aggiornamento: 05 Ottobre, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sarò forse troppo vecchio, sarò forse troppo conservatore ed oltranzista, ma alcune commistioni proprio non mi vanno giù ed ora vi spiego il perchè. Qualche tempo fa dalla Inverse Records ci propongono la recensione di questo “Siren” dei Blackstar Halo, band finlandese già conosciuta con il nome di Downfall fino ad una decina d’anni fa, descrivendolo come “melodic metal”. Per me il “melodic metal” è quella versione di power/heavy appunto molto melodica e leggera, di conseguenza mi sono messo all’ascolto con la tipica curiosità di scoprire una band fino a quel momento non conosciuta che si presume suoni un genere musicale gradito. Dopo le prime note di “Bleeding red door” mi sono trovato davanti ad un cantante che alterna parti pulite ed uno screaming degno del metalcore più ortodosso che sinceramente spesso e volentieri non c’entra proprio niente con il sound della band, rendendo l’ascolto (almeno per quanto mi riguarda) finanche fastidioso. Andando avanti con i vari pezzi, mi rendo conto che quella definizione “melodic metal”, mancava di una parola in mezzo: “death”. Il sound dei Blackstar Halo è infatti fortemente debitore alla scena di Gothenburg degli anni ’90, quello di bands come Dark Tranquillity, In flames, Children of Bodom ecc. ecc.; su queste basi, innesta parti elettroniche alla Machinae Supremacy molto interessanti ed infesta il tutto con lo screaming metalcore. I pezzi che più ho apprezzato, infatti, sono quelli in cui lo screaming non c’è, come l’ottima “Wolf the mender” o quelli più vicini al più classico melodic death, come la conclusiva “The other side”. Per il resto, mi sono trovato davanti ad un disco che ha del potenziale, soprattutto a livello prettamente strumentale, ma che purtroppo non convince più di tanto, per una commistione di generi forse un po’ esagerata che rischia di farlo diventare "né carne e né pesce". Mi sarebbe piaciuto infatti ascoltare questo “Siren” senza lo screaming, per capire se i Blackstar Halo avessero potuto far meglio e sospetto che sarebbe andata decisamente meglio!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il gran ritorno degli As I Lay Dying, pionieri del metalcore, con un album spettacolare
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo dieci anni di silenzio, per i Konkhra un come back che sotto certi aspetti delude
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i canadesi Necronomicon un altro lavoro che non va oltre una semplice sufficienza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Power metal melodico di gran fattura per gli spagnoli Arenia
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sorprende in positivo il debut EP dei canadesi Anomalism
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debut album dei belgi Orthanc
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon power metal melodico e dinamico dalla Spagna coi Nocturnia
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debutto degli Hunter vince e convince
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla