A+ A A-
 

Per i canadesi NecroticGoreBeast un debutto di 'canonico' Slam/Brutal Death Per i canadesi NecroticGoreBeast un debutto di 'canonico' Slam/Brutal Death Hot

Per i canadesi NecroticGoreBeast un debutto di 'canonico' Slam/Brutal Death

recensioni

titolo
NecroticGoreBeast
etichetta
Comatose Music
Anno

PROVENIENZA: Canada 

GENERE: Slam/Brutal Death Metal 

FFO: Devourment, Abominable Putridity, Skinless, Putrid Pile, Kraanium 

LINE UP: 
John Mayer - vocals 
Michael Chamberland - guitars 
Alexandre Brichu - bass 
JP Bouchard - drums 

GUESTS: 
Jack Christensen (Kraanium) - additional vocals 
Alex-Antoine Champerland (Soiled by Blood) - additional vocals 
Diogo Santana (Analepsy) - additional vocals on track 6 

TRACKLIST: 
1. Prostate Deflowering Primate [00:55] 
2. Autoerotic Rectal Prolapse [03:31] =VIDEO= 
3. Flesh Eating Ejaculation [04:23] 
4. Sterilized Infant Fleshdoll [03:32] 
5. Leprosy Induced Through Sodomy [03:19] 
6. Ripped Entrails Baptism [03:17] =ASCOLTA= 
7. Hacksaw Masturbation [03:40] 
8. Gagging on Feces [03:39] 
9. Boiled Epidermus Ingurgiation [03:10] 
10. Half-Body Self Amputation [04:22] 

Running time: 33:48 

opinioni autore

 
Per i canadesi NecroticGoreBeast un debutto di 'canonico' Slam/Brutal Death 2019-10-14 17:42:08 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    14 Ottobre, 2019
Ultimo aggiornamento: 14 Ottobre, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Debutto su Comatose Music per i canadesi NecroticGoreBeast, quartetto nato un paio d'anni or sono e che vede nelle proprie fila la presenza anche di JP Bouchard dei Necronomicon dietro le pelli e di Michael Chamberland dei Soiled by Blood alla chitarra. Se siete fans dei vari Devourment, Skinless, Abominable Putridity e compagnia slameggiante, allora il quartetto del Quebec potrebbe di certo fare al caso vostro: dieci tracce per poco più d'una mezz'oretta di Slam/Brutal becero e violento, pieno di groove, con chitarre granitiche ed una sezione ritmica costantemente a martellare, il tutto condito dal 'fognoso' growl di John Mayer. Anche tematicamente, i NGB rispettano in pieno i canoni del genere, con liriche che spaziano dallo splatter/gore alle peggio perversioni che possano venirvi in mente; e pezzi dai titoli come "Autoerotic Rectal Prolapse", "Flesh Eating Ejaculation", "Leprosy Induced Through Sodomy" o "Hacksaw Masturbation sono lì in bella mostra a dimostrarlo. Un album violento, politicamente scorretto, volgare potremmo dire... insomma, un classico disco Slam/Brutal, fatto da gente che comunque i propri strumenti li sa usare e pure bene - la già citata "Flesh Eating Ejaculation" ne è un esempio lampante.
Niente di nuovo sotto al sole dunque, ma per i die hard fans del genere vale il detto "nessuna nuova, buona nuova": come detto i NecroGoreBeast in questo caso potranno sicuramente piacervi e non poco, grazie a questi 33 minuti di perversa brutalità, che può vantare anche ospitate di tutto rispetto di cantanti della scena Slam/Brutal come Jack Christensen (Kraanium), Diogo Santana (Analepsy) e Alex-Antoine Chamberland (Soiled by Blood, fratello di Michael).

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Phil Campbell: tanti ospiti per un disco nella norma.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Great Master, l'album della maturità
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli Immanifest un debutto che sembra essere arrivato con qualche anno di ritardo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sarà l'ultimo live-album della storia degli Slayer?
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i gallesi The Drowning un album decisamente molto interessante
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Seppur breve, convince l'EP dei californiani Larvae
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i britannici Itheist un debutto (col nuovo nome) senza infamia e senza lode
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto per la tastierista dei Cradle of Filth: Martyr di Lindsay Schoolcraft!
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Convince il secondo album dei Prime Creation
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Buon debutto per i campani Jumpscare, ma attenzione al sound proposto
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Power metal melodico di gran fattura per gli spagnoli Arenia
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla