A+ A A-
 

Gothic, hard rock e progressive nel debutto degli Aetherna Gothic, hard rock e progressive nel debutto degli Aetherna

Gothic, hard rock e progressive nel debutto degli Aetherna

recensioni

gruppo
titolo
Darkness Land
etichetta
Elevate Records
Anno

Tracklist:

01. Event horizon

02. Darkness Land

03. Sounds From Nowhere

04. Devil’s Lullaby

05. Overdream

06. Lord Of Sin

07. The Chauffeur

 

Line-up:

Germana Noage – voce

Vincenzo Zappatore – chitarra solista

Vittorio Flumeri – chitarra ritmica

Marco Di Marco – basso

Luigi Iesu – batteria

opinioni autore

 
Gothic, hard rock e progressive nel debutto degli Aetherna 2019-11-07 01:54:52 Federico Orano
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Federico Orano    07 Novembre, 2019
Ultimo aggiornamento: 09 Novembre, 2019
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

“Darkness Land” è il debutto degli Aetherna, band tutta italiana che segna anche il ritorno in pista dell'etichetta nostrana Elevate Records, capace in passato di dare alla luce grandi dischi del metal tricolore, potendo vantare nel roster grandi bands come DGM, Secret Sphere, Heimdall e Black Jester.

Ma torniamo a questo lavoro, sette brani dove troviamo un mix di varie sonorità, in un gradevole incontro tra hard rock, progressive e gothic, nel quale la voce soave della brava singer Germana Noage diventa super protagonista. Riff decisi vengono fuori con “Event horizon” e “Overdream”, con un tocco alla Lacuna Coil degli esordi, ma non sempre le linee vocali utilizzate riescono a colpire e pesa leggermente anche una produzione non certo perfetta. Arpeggi di chitarra e tastiere creano le atmosfere gotiche che sono ingredienti fondamentali di “Devil’s Lullaby", pezzo dolce ma dinamico tra i migliori della tracklist, insieme alla vivace “The Chauffeur” che chiude questo lavoro mostrando il volto più epico della band. Positiva la prova alla chitarra di Vincenzo Zappatore che attira spesso l'attenzione con belle aperture soliste.

Un disco che rompe il ghiaccio per gli Aetherna, band che ha ampi margini di miglioramento, ma che dimostra discrete capacità già con questo esordio.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Speed metal abbastanza canonico per i texani The Scourge
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i Nocturnus AD un debut album che sarebbe potuto andar bene trent'anni fa
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Phil Campbell: tanti ospiti per un disco nella norma.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Seppur breve, convince l'EP dei californiani Larvae
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i britannici Itheist un debutto (col nuovo nome) senza infamia e senza lode
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto per la tastierista dei Cradle of Filth: Martyr di Lindsay Schoolcraft!
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Convince il secondo album dei Prime Creation
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Buon debutto per i campani Jumpscare, ma attenzione al sound proposto
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Power metal melodico di gran fattura per gli spagnoli Arenia
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla