A+ A A-
 

Pomposo e melodico il nuovo The Dark Element Pomposo e melodico il nuovo The Dark Element

Pomposo e melodico il nuovo The Dark Element

recensioni

titolo
Songs the Night Sings
etichetta
Frontiers Music
Anno

Tracklist:

Not Your Monster

Songs The Night Sings

When It All Comes Down

Silence Between The Words

Pills On My Pillow

To Whatever End

The Pallbearer Walks Alone

Get Out Of My Head

If I Had A Heart

You Will Learn

I Have To Go

 

Line-up:

Anette Olzon - Vocals

Jani Liimatainen - Guitars, keyboards, programming

Jonas Kuhlberg  - Bass

Rolf Pilve - Drums

opinioni autore

 
Pomposo e melodico il nuovo The Dark Element 2019-11-17 15:28:51 Federico Orano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Federico Orano    17 Novembre, 2019
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dopo il buon debutto del 2017, i Dark Element, progetto/band che unisce il talento vocale di Anette Olzon (ex Nightwish), con il chitarrista e compositore Jani Liimatainen (ex Sonata Arctica) sono pronti a tornare con questo nuovo “Songs the Night Sings”.

Undici nuovi pezzi dediti ad un melodic power metal di stampo sinfonico dove manca, rispetto all'esordio, un po' di spinta. Meglio infatti i brani più catchy (anche se i riferimenti ai Nightwish più commerciali sono evidenti) come in “When It All Comes Down” e la title track, un po' meno indimenticabili invece i pezzi prettamente power, apparte la convincente apertura affidata alla veloce “Not Your Monster”, che non riescono nell'intento di trasmettere la carica e l'esaltazione che ci si attenderebbe, vedi il tocco pop di “Pills On My Pillow” e la scontata “The Pallbearer Walks Alone”. Insomma questo full-length è un buon prodotto dove ogni cosa è al suo posto a partire dalla qualità dei suoni passando per le prestazioni dei singoli musicisti fino agli arrangiamenti. Manca un po' di sentimento anche se le ballatone “To Whatever End” e “I Have To Go” svolgono bene il loro compito con atmosfere malinconiche tipiche del sound nordico. La corona di hit del disco la indossa sicuramente l'intrigante “You Will Learn” che colpisce con un bel refrain che si incolla in testa ma anche grazie a riff poderosi durante la parte centrale.

“Songs the Night Sings” è un disco piacevole ma a cui manca qualcosa, attorno ai due-tre pezzi davvero riusciti, per poter davvero conquistare fino in fondo. Attendiamo Jani alla prova con i Cain's Offering insieme all'amico Timo Kotipelto, sperando in una prova più convincente.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Prog metal dalle venature thrash in questo nuovo album dei Sifting
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Murder Of My Sweet: si può ancora scrivere buona musica nel mondo female vocals
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un bel salto di qualità per gli A New Tomorrow
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Prog settantiano e atmosfere fiabesche in questo nuovo album dei  Jordsjø
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

L'ombra dei Cradle of Filth copre del tutto l'operato degli Astaroth Incarnate
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cassino all'insegna dell'hardcore con il debutto dei Lesnar Suplex
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debutto dei nostrani Bloody Unicorn è poco convincente
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Interessante il mix tra sound centro-europeo e svedese dei Sathamel
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
In attesa di un nuovo album, un breve EP di cover per i calabresi Zora
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla