A+ A A-
 

Crusade Of Bards, dalla Spagna con un sound bombastico e tante influenze diverse, dal folk al viking fino al classico gothic metal Crusade Of Bards, dalla Spagna con un sound bombastico e tante influenze diverse, dal folk al viking fino al classico gothic metal Hot

Crusade Of Bards, dalla Spagna con un sound bombastico e tante influenze diverse, dal folk al viking fino al classico gothic metal

recensioni

titolo
Tales Of Bards & Beasts
etichetta
Pride & Joy Music
Anno

Crusade Of Bards are:
Captain Eleanor Tenebre: Vocals
Paolo “The Bard” Andreotti: Keyboards & Backing Vocals
Adrian “The Time Knitter” Carrero: Guitars
Lara “Percia” Garrido: Bass Guitars
Jorge “You” Homobono: Drums
Mery “Deep” Red: Cello

Track list:
1. Remembering Quests…
2. Of Bards & Beasts
3. The Golden Vessel
4. Four Fours
5. The Rise of the Kraken
6. An Ocean Between Us - Part I - Chapter Twelve
7. An Ocean Between Us - Part II - Ulysses' Cry
8. Pirates of the Night
9. And So the Bard Sang
10. Gunpowder

opinioni autore

 
Crusade Of Bards, dalla Spagna con un sound bombastico e tante influenze diverse, dal folk al viking fino al classico gothic metal 2019-11-17 16:55:40 Celestial Dream
voto 
 
2.0
Opinione inserita da Celestial Dream    17 Novembre, 2019
Ultimo aggiornamento: 18 Novembre, 2019
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ochestrazioni pompose ed esagerate e la voce femminile della singer Captain Eleanor Tenebre sono gli elementi principali del sound targato Crusade Of Bards, band che si pone l'obiettivo di rivoluzionare il mondo del symphonic metal.

Il risultato però non esalta troppo, nonostante un sound bombastico e tante influenze diverse, dal folk al viking fino al classico gothic metal di Epica e Xandria, alla fine, sotto sotto, ciò che rimane è un metal orchestrale abbastana classico e canonico con poca personalità.
Confezionata bene, ma anche leggermente scontata la piacevole opener “Of Bards & Beasts” che parte bene, ma cade un po' in disgrazia per colpa di fastidiose orchestrazioni. Da qui in poi le cose vanno anche peggio, con la banale “The Golden Vessel”. Le divagazioni estreme di “An Ocean Between Us - Part I - Chapter Twelve” lasciano spazio ad accelerazioni ed alla voce growl in alcuni passaggi, mentre l'eroica ballatona “An Ocean Between Us - Part II - Ulysses' Cry” è fin troppo classica. Eleanor si muove sulle note liriche per gran parte della tracklist, ma brani come “Four Fours” e “Pirates Of The Night,” portano a galla tutte le lacune compositive della band iberica.

Poche idee presentate molto bene, grazie ad una produzione super pomposa; sono abbastanza certo che gli ascoltatori più esperti e navigati difficilmente si faranno abbindolare da tutto questo.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Shining Black: l'attesa unione tra Mark Boals e Olaf Thorsen
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con il terzo album arriva la consacrazione dei finlandesi Solothus
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Enuff Z'Nuff, una sequenza lineare di songs spassose e pungenti
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tokyo Motor Fist:  un lavoro piacevole e spassoso
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Bloody Heels  faranno agitare qualche testolina
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Debut album per i cechi Infernal Cult
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sins Of Shadows: il cammino è ancora lungo per questo giovane act francese
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Etorkizun Beltza sorprendono in positivo
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Backwater un grande esempio di rock'n'roll classico pieno zeppo di adrenalina!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Virtual Symmetry, un ritorno di classe!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Discreto il debut album dei lussemburghesi Theophagist
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla